Prima squadra

Galano e Fiorillo al bivio

I due senatori hanno mercato in B

Redazione Ps24
24.05.2021 10:08

Vincenzo Fiorillo e Cristian Galano, due facce della stessa medaglia. Sono due big della rosa biancazzurra ed hanno ancora un contratto in essere col Delfino, ma hanno ingaggi pesanti e mercato in cadetteria. Quale sarà il loro futuro? Almeno il loro destino è tra le tante incognite all'orizzonte nel nebuloso (ad oggi) futuro del Pescara 

Partiamo da Fiorillo, per il quale si moltiplicano le pretendenti e che potrebbe avere nel teramano Lewandoski (che va a scadenza) il suo erede, anche se sul giocatore ci sono il Perugia e altre squadre (a Teramo invece si parla dell'ex Zauri per la panchina). Su Fiorillo sono già arrivati i primi sondaggi di alcuni club (LEGGI QUI) ma il legame con città, tifoseria e società potrebbe portare addirittura alla decisione clamorosa di una permanenza in terza serie (al momento però appare poco plausibile tale ipotesi). Tra le squadre a lui più interessate, registriamo il Vicenza. I biancorossi già l'estate scorsa erano fortemente determinati a prelevarlo, ma l'ipotesi morì sul nascere. Ora sta tornando di stretta attualità e a Vicenza già ne parlano costantemente. Così Tivenetogoal: “Fiorillo ha il contratto in scadenza nel 2024, ma la sua permanenza in riva all’Adriatico è praticamente impossibile è proprio per questo il club di Renzo Rosso potrebbe sferrare l’attacco decisivo per portalo in Veneto e affidargli la porta del Vicenza con l’obiettivo che accanto a lui cresca anche il giovane Semuel Pizzignacco che quest’anno ha militato nel Legnago di Colella”. 

Meno fluida ancora la situazione Galano, che ha un contratto fino al 30 giugno 2022. Il rapporto con la piazza non è mai veramente decollato e bisognerà capire se abbia o meno voglia di scendere in serie C. Due strade per lui: l'addio (in B può avere mercato, ma a cifre più basse rispetto a quelle che si potevano ricavare nell'estate 2020) o il rinnovo del contratto.

 314 presenze e 73 reti lo rendono appetibile assai in B. Il Centro ha fotografato così la sua situazione, in modo perfetto: “E' lecito attendersi qualche proposta dalla serie B, poi toccherà al Pescara valutarla, dal momento che il club lo ha acquistato nel 2019 dal Parma e non vorrebbe liberarlo senza ricevere un indennizzo per il cartellino. La seconda possibilità porta alla conferma di Galano a cui, però, dovrà essere prolungato il contratto. La resa dei conti ci sarà a breve, quando i dirigenti biancazzurri incontreranno il procuratore del fantasista foggiano (Andrea Manfredonia) per conoscere le sue intenzioni”

 


 


 


 

Commenti

Mammarella: "C'è ancora tanta delusione. Sul futuro dico..."
Il destino delle piscine Le Naiadi: settimana chiave