Prima squadra

I giocatori sotto contratto: quale futuro?

Ne resteranno in pochi...

Redazione Ps24
23.05.2021 00:01

Liberarsi degli ingaggi pesanti e dei giocatori sotto contratto che non rientreranno nei programmi tecnici del nuovo corso: un po' per motivi economici e un po' per una sorta di "repulisti" già annunciato dalla presidenza, in pochi dei giocatori sotto contratto resteranno a Pescara. Le liste bloccate, poi, impongono scelte nette

Gli elementi ancora vincolati al club biancazzurro sono : si tratta di Fiorillo, Radaelli, Scognamiglio, Sorensen, Drudi, Nzita, Masciangelo, Elizalde, Celli, Crecco, Valdifiori, Busellato, Memushaj, Diambo, Galano, Belloni, Blanuta, Bocic, Bunino, Borrelli e Di Grazia.

Alcuni elementi servono per far cassa, altri saranno congedati con incentivo all'esodo ed altri ancora risolveranno in modo consensuale il vincolo, ma non tutte le situazioni sono chiare, delineate e semplici. 

Le certezze al momento sono poche. Fiorillo, Galano e Busellato, ad esempio, hanno mercato in B ma dovranno essere ceduti non alla cifra che si poteva pensare 12 mesi fa. Il centrocampista, però, appare tra i pochi che potrebbe far parte integrante del nuovo corso. Valdifiori si è detto disponibile a restare, sarà decisiva la volontà di società e staff tecnico in tal senso ma servirà anche che il giocatore ritocchi verso il basso l'ingaggio, magarsi spalmandolo in un anno più. Drudi ha la corte di Cesena e Sudtirol, con i bianconeri favoriti essendo squadra di casa sua. Tuttavia anche la neopromossa Ternana ci sta facendo un pensiero e Drudi potrebbe optare per un nuovo anno in cadetteria prima di tornare in Emilia Romagna. Nzita e Masciangelo sono iscritti a bilancio ancora per una cifra importante che i pretendenti (che già ci sono) difficilmente sborseranno: si può profilare un prestito con diritto di riscatto almeno per uno dei due, difficile una cessione a titolo definitivo per questo motivo. D'altro canto la crisi si fa sentire per tutti, anche per chi è rimasto in B. Sorensen probabilmente rescinderà per accasarsi all'estero, meno fluida la situazione di  Scognamiglio ,che comunque sembra al capolinea della sua esperienza pescarese. Per Memushaj, invece, è già stata presa una decisione (LEGGI QUI) Diambo rientra dal prestito al Benevento, ma i sanniti hanno un diritto di riscatto che probabilmente eserciteranno Dei giovani che hanno già contratto da professionista e dei rientri dai prestiti resteranno in pochi. Si va insomma verso la rivoluzione dell'organico auspicata dalla tifoseria, con Dessena, Volta e Balzano che hanno contratto scaduto ma per i quali si potrebbe prospettare (più per il terzo che per i primi due in realtà) una permanenza

 

Commenti

Pagano racconta Pagano
Spunta un altro nome per il ruolo di d.s.