Pallanuoto

Il destino delle piscine Le Naiadi: settimana chiave

Il sindaco Masci: La Regione dovrà darci delle risposte

Redazione Ps24
24.05.2021 16:10

“Sul destino immediato delle piscine Le Naiadi siamo stati e restiamo vigili. Entro questa settimana la Regione, così come si è impegnato a fare il presidente Marsilio, dovrà farci sapere come intende muoversi, come proprietaria della struttura, per uscire da questo stato di impasse e consentire quindi la riapertura di un complesso turistico-sportivo che per la  nostra città ha un valore strategico”.  Incontrando questa mattina in Comune i rappresentanti sindacali e i delegati dei lavoratori delle Naiadi, il sindaco di Pescara Carlo Masci ha usato parole chiare. Alla riunione erano presenti anche il presidente del consiglio comunale Marcello Antonelli, l’assessore allo Sport Patrizia Martelli, Marcella Carletti, della Fisascat Cisl Abruzzo-Molise, e Guido Cupido della Slc Cigil."<Noi ribadiamo - ha continuato il primo cittadino - di essere pronti a fare la nostra parte qualunque sia la soluzione che la Regione ci comunicherà. Il Comune è pronto ad acquisire la proprietà delle Naiadi e a intavolare una trattativa in questo senso; ma allo tempo lo scopo è quello di superare l’emergenza di dover riaprire in tempi rapidi in vista dell’estate, quindi da parte nostra vi è anche la disponibilità a una gestione a termine che consenta di far ripartire l’attività dell’utenza e tutelare i lavoratori diretti ed esterni. Se poi la Regione dovesse dirci di aver definito e trovato congrua la proposta di project-financing presentata ormai diverso tempo fa, noi saremo comunque soddisfatti perché Le Naiadi le abbiamo nel cuore e sappiamo cosa possono rappresentare per tutta la città. Ma bisogna far presto".

Il complesso delle Naiadi nel corso dei decenni ha acquisito un ruolo importante sia di natura sociale che sportiva; non meno importanti sono state e sarebbero le ricadute legate alla promozione del territorio e dell’immagine a scopo turistico. Sono 60 attualmente i lavoratori i Cigs, che si portano sulle spalle gli effetti negativi di una gestione provvisoria affidata due anni a un’associazione di imprese e purtroppo finita male.

Per il presidente del Consiglio comunale Marcello Antonelli "è giunto il momento delle scelte ed è chiaro che sarebbe molto grave qualsiasi ulteriore dilazione rispetto alle aspettative che la comunità e gli sportivi rilanciano da ottobre, ossia da quando tutto si è bloccato per l’ennesima volta. Mi auguro davvero che le risposte promesse arrivino".

“Siamo soddisfatti di quanto ci ha detto oggi il sindaco Masci - hanno dichiarato Marcella Carletti e Guido Cupido – Si è persa una quantità enorme di tempo e la vicinanza dell’amministrazione comunale spero rappresenti la svolta che auspichiamo non solo nell’interesse dei lavoratori, che sono giunti allo stremo delle forze, ma anche della popolazione e dei frequentatori delle Naiadi, un impianto che è il terzo più grande in Europa e che ha scritto la storia di Pescara”.

Commenti

Galano e Fiorillo al bivio
Pavanati-Novara, ci siamo. E Manari...