Prima squadra

Verso un profondo restyling

Cambieranno tante cose nel Pescara

Redazione Ps24
27.05.2021 00:31

Si va verso un profondo restyling in casa Pescara, dopo un biennio sportivo completamente fallimentare. Cambierà tanto, tantissimo la fisionomia del Delfino ma non la presidenza, perchè al momento non risultano in via di definizione trattative per la cessione del pacchetto di maggioranza. Piuttosto a breve potrebbe esserci l'ingresso di un socio. 

I cambiamenti ci saranno nel ruolo di d.s., in panchina e nel nucleo squadra.

Circa la carica di direttore sportivo, Repetto e Bocchetti non resteranno al loro posto. Il secondo potrebbe cambiare mansioni e restare nel club, nei prossimi giorni se ne saprà di più. Matteassi, Federico e Manari sono il terzetto in ballo. Le altre candidature emerse nei giorni scorsi hanno perso via via quota. E' il caso di Fracchiolla e Magoni, ma anche di Ortoli e Lupo. Il Centro inoltre esclude le piste di Claudio Chiellini e Paolo Bravo (SudTirol), che a noi non risultavano comunque in ballo. Micciola (che arriverebbe con Colavitto) e Andrea Iaconi, di ritorno, sono nomi citati da Il Messaggero: anche qui non abbiamo riscontri. Ancora una manciata di giorni, comunque, e ogni casella andrà al suo posto. 

Dopo quella del direttore, sarà la volta dell'allenatore. Le quotazioni di Grassadonia sono al ribasso e ormai riotte al lumicino, in rialzo quelle di Iervese mentre il sogno resta Bucchi (di difficile realizzazione). Auteri, che lascerà Bari in ogni caso, Mignani, Vecchi e Toscano sono tra i nomi da tenere in considerazione. Il favorito ad oggi è proprio Auteri, che ha esperienza e conoscenza della categoria e la stima che Sebastiani nutre per lui non è aspetto affatto da scartare. Il Messaggero nei giorni scorsi ha citato come papabili gli abruzzesi Camplone, Colonnello e Vivarini: eccetto per l'ultimo non sembrano esserci possibilità concrete per i primi due. Circa Modesto, da calciatore visto a Pescara e ora alla Pro Vercelli, il futuro dovrebbe riservargli una panchina di una calabrese di B. 

C'è poi il discorso squadra, con le situazioni di Fiorillo e Galano che sono tra le prime da dover essere risolte. In entrambi i casi i saluti sembrano prossimi, come per Sorensen (andrà all'estero) e per tanti dei giocatori sotto contratto. Per operare in entrata si attenderanno ovviamente le ufficializzazioni di tecnico e d.s. ma qualche proposta dai procuratori è già arrivata. Soddimo, ad esmepio, ma non solo lui. Detto di Lewandoski e Piana in altri articoli, Cernigoi (proprietà Salernitana, ultima stagione alla Juve Stabia) è tra i preferiti. Da Castellammare di Stabia invece ci smentiscono abboccamenti per Marotta, comunque ancora legato alle Vespe e non più giovanissimo. Come terza punta, invece, da tener presente Rocco Costantino, in forza alla Pro Vercelli ma di proprietà del Modena

Commenti

Primavera tra Supercoppa e speranza di riforma del torneo
Ufficiale la nuova formula della Coppa Italia. Ci sono anche squadre di C