Prima squadra

Vincere e sperare....

Ultima trasferta di regular season per il Pescara....

14.04.2022 00:01

Il Delfino è arrivato all'ultima trasferta della regular season di serie C, Girone B, targata 2021-22. Un torneo regolare pieno di alti (pochi) e bassi (tantissimi), con gioie davvero ridotte al lumicino e delusioni dispensate in quantità. La penultima gara in generale è la prima trasferta di mister Luciano Zauri dal suo ritorno ed il nuovo-vecchio tecnico, dopo aver accorciato sul Cesena, negli ultimi 180 minuti di campionato deve vincere entrambe le sfide in programma e sperare che i bianconeri (e l'Entella, da non dimenticare essendo in mezzo tra gli uomini di Viali e quelli fino a poco tempo fa guidati da Auteri) rallentino. La classifica è chiara: 3 squadre nel giro di 2 punti (Cesena a quota 63, Entella a 62 e Pescara a 61) ed in palio ci sono la terza e, in secondo ordine, la quarta posizione con tutto ciò che il piazzamento finale comporterà in ottica playoff. Vincere e sperare nei passi falsi, pieni e parziali, delle altre due contendenti in un triello che forse si deciderà solo all'ultimo minuto dell'ultima partita: il Delfino non può fare altro. Si parte oggi da Pistoia, poi si chiuderà sabato 23 in casa con l'Imolese, squadre invischiate nella lotta per non retrocedere ma che per salvare la categoria nella migliore delle ipotesi dovranno vincere i playout: non sarà facile in entrambe le circostanza, con la gara odierna forse ancor più complicata perchè gli arancioni di Toscana sono in un momento di discreta forma e perchè il Pescara avrà parecchie defezioni. I biancazzurri si potranno però agevolare dell'assenza tra gli avversari del bomber Vano (11 reti finora), ma a prescindere da assenze e presenze in un team e l'altro non c'è alternativa al successo… Per Cesena ed Entella ci sono, in questi ultimi 180 minuti, rispettivamente gli impegni con Carrarese (in casa) e Siena (in trasferta) per i romagnoli e Reggiana (fuori) e Fermana (dentro) per i liguri: il calendario sulla carta più ostico è quello della Virtus, seguito da quello di Berti e soci, il migliore quello dei biancazzurri. Ecco perchè si può e si deve sperare… Ma per sperare necessariamente vincere…..

Commenti

Blockhaus "stella" del Giro d'Italia. Vi ricordate la prima volta? La firma fu d'autore...
Ex biancazzurri: Grassadonia esonerato, Tisci trova panchina