Prima squadra

Toto allenatore in casa Pescara: il punto aggiornato

Le ultime

01.06.2022 20:31

A CURA DI MATTEO SBORGIA - Zeman, Vecchi, Guidi. Da questo tris di nomi dovrebbe uscire quello del prossimo tecnico del Pescara. Nessuno ci risulta che al momento sia in pole position. Delli Carrri, uomo di fiducia della cordata australiana dovrebbe diventare il nuovo ds, ma le parti (lui e Sebastiani) devono ancora incontrarsi. Dunque si attende ancora che ciò avvenga. Ergo per ora tutto è in standby. Anche se la candidatura di Zeman non è affatto da scartare soprattutto per due ragioni: il boemo e il direttore hanno già lavorato insieme in riva all’Adriatico nell’anno dei record, il demiurgo di Praga è libero dopo aver rotto con il Foggia di Canonico. Il presidente rossonero hha dato 7 giorni di tempo (che scadono domenica per presentare un’offerta da parte di chiunque voglia il club. Il tempo stringe e nessuno pare muoversi concretamente. L’attuale proprietà e il tecnico sono incompatibili e non lavoreranno di certo più insieme. Solo se dovesse esserci un cambio al vertice, Zeman e Pavone sarebbero di nuovo in sella. L’ipotesi però sta perdendo consistenza e alla fine Canonico andrà avanti, annunciando probabilmente entro la prossima settimana il nuovo trainer. Altro candidato illustre è Stefano Vecchi della Feralpi Salò. Pasini, proprietario della compagine lombarda, vorrebbe tenerlo. L’ex Inter ha però chiesto qualche giorno di tempo per riflettere e magari guardarsi intorno. Occhio alla pista SudTirol che ha detto addio a Javorcic. Per Vecchi si tratterebbe di un ritorno. La cadetteria d’altronde ha sempre il suo fascino. Comunque c’è da dire che nulla è stato ancora deciso in un senso in un altro. La situazione sarà più chiara a partire da lunedì. L’allenatore di Bergamo ha ancora un anno di contratto con i Gardesani. Capitolo Guidi. Il trainer toscano è vicinissimo alla Primavera della Roma. Sull’ex Teramo ci sarebbero anche altre squadre, ma non il Pescara. Il tempo delle grandi manovre è appena iniziato e i motori prima o poi si scalderanno con decisone anche in casa dannunziana, questo è poco ma sicuro. E occhio ad altre soluzioni…

Commenti

Grandi vittorie e una retrocessione amara: il Pescara 1992-93
Già finita la corsa Scudetto del Pescara: eliminato