Prima squadra

Si dilatano i tempi

Allenatore e ds: si attende ancora

Redazione Ps24
04.06.2021 08:41

A CURA DI MATTEO SBORGIA - L’attesa per gli annunci del nuovo ds e allenatore potrebbe essere più lunga del previsto e slittare alla prossima settimana. Sebastiani, da ciò che ci risulta, si sta prendendo ancora del tempo per riflettere e non è escluso che renda pubbliche le sue decisioni mediante una conferenza stampa a scelte compiute. La priorità, comunque, sembra essere l’individuazione di un nuovo direttore sportivo a cui poi toccherebbe scegliere il tecnico (anche se su questo fronte Sebastiani sta valutando già parecchie candidature). Ma andiamo con ordine. 

La candidatura di Fusco, dato nei giorni scorsi in pole position, sembra perdere ora quota con il passare delle ore e non per cause dipendenti dall’ex Samb che accetterebbe l’opportunità biancazzurra con entusiasmo. Di Beppe Manari ve ne abbiamo già parlato. Il dirigente abruzzese, dovrebbe essere definitivamente uscito dai radar del club adriatico e, anche se non rientrerebbe più nei piani del nuovo Novara di Pavanati (con cui è sotto contratto fino al 2023), potrebbe rescindere e trovare fortuna altrove: secondo quanto da noi appurato un club sarebbe forte su di lui. Piovono smentite circa Artico. L’ex attaccante del Pescara, ora responsabile dell’area tecnica dell’Alessandria, secondo fonti qualificate non si muoverà dal Piemonte. Il nome di Magoni, invece, era già uscito settimane fa. Fonti attendibili da noi consultate smentirono. Tuttavia ora chi lo conosce bene, non sembra essere più così sicuro della sua permanenza a Salò dove con Massimo Pavanel in panchina hanno compiuto un gran lavoro, uscendo dai play off per mano proprio dell’Alessandria di Artico. Entrambi con un altro anno di contratto, dovrebbero incontrare la proprietà la prossima settimana per discutere del futuro. Nessuno scenario è al momento da scartare. E chissà che la coppia non possa tra qualche tempo trasferirsi in Abruzzo per lavorare ancora insieme. 

Commenti

Mercato giocatori, qualcosa inizia a muoversi...
Il nodo Galano