Prima squadra

Mercato giocatori, qualcosa inizia a muoversi...

Iniziano a circolare sempre più nomi intorno al Delfino, ma...

Redazione Ps24
04.06.2021 00:18

Aspettando tecnico e d.s. (Sebastiani ha detto che a breve convocherà una conferenza stampa per fare chiarezza su tanti aspetti), anche il mercato dei giocatori inizia a muovere i primi passi. Gli occhi del Pescara, come da noi anticipato in tempi non sospetti, si sono posati su un baby centrocampista del Monza, Luca Lombardi, promettente centrale classe ’02, reduce dal prestito di Teramo. Da Monza sostengono che “Gli abruzzesi hanno le serie intenzioni di assicurarsi il prestito del talentino di proprietà biancorossa, restano da capire i margini della trattative, visto che Galliani crede molto nelle sue qualità, anche se un nuovo prestito, sempre in terza serie, può farlo crescere a livello strutturale. Prenderà parte al ritiro biancorosso ma poi verrà di nuovo ceduto in prestito ad una squadra che gli possa garantire un certo minutaggio. Lo ha cercato il Pescara, squadra che punterà subito a risalire dopo la retrocessione di questa stagione”. Tuttavia anche il Teramo vuole tenerlo, rinnovando il prestito e l'ipotesi non è da scartare perchè il giocatore si è ambientato bene in biancorosso e probabilmente avrebbe più spazi a Teramo che non a Pescara. I biancazzurri si stanno muovendo poi per Marco Pompetti, ex che a ogni sessione viene nuovamente accostato al Delfino. Se il club proprietario del cartellino decidesse di farlo maturare in C la meta sarebbe certamente Pescara, ma si ragiona ancora su quale percorso sia il migliore per un giovane in rampa di lancio che nelle ultime 2 annate in prestito non ha avuto lo spazio che necessitava la sua crescita. Il suo nome diventerebbe rovente con Vecchi in panchina, ma anche con qualsiasi altro tecnico a Pescara è nome da non scartare benchè sul baby play potrebbero esserci le avances di alcuni club cadetti (le neopromosse in primis). Anche l'ex Fabian Pavone, ora di proprietà Parma ma nell'ultima stagione in prestito alla Carrarese, potrebbe tornare a titolo temporaneio ma non è nome di stretta attualità. 

Il Centro nei giorni scorsi ha fatto 3 nomi nuovi, al momento da tenere in considerazione ma senza aver registrato concreti sviluppi: "Aprendo il capitolo giocatori, il Pescara sta facendo dei sondaggi con società e procuratori. Nelle ultime ore sono state prese informazioni sue due centrocampisti. Uno è Matteo Scozzarella, 33enne centrocampista del Monza, che in passato ha vestito le maglie di Trapani, Atalanta, Juve Stabia e Parma. L’altro, invece, è Francesco De Rose, 33 anni, mediano del Palermo. Ma se dovesse arrivare Padalino in panchina, occhio a Jacopo Scaccabarozzi, 26 anni, della Juve Stabia", ha scritto il giornale. Si vedrà.

Inoltre continuano gli apprezzamenti per i baby biancazzurri di Iervese. Alcune big italiane e estere hanno mostrato interesse e chiesto informazioni per Nicolas Mercado, gioiellino argentino classe 2002 di proprietà del Delfino (come vi avevamo già riportato; adesso anche i siti specializzati ne parlano). Con 8 gol e 3 assist in 20 gare giocate è stato tra i perni della Primavera pescarese e piace per qualità e quantità oltre che per duttilità. Benevento e Atalanta, intanto, hanno chiesto informazioni sull'ala Chiarella. Sempre in uscita, occhio agli affari con la Ternana: Fiorillo, Galano (che ha cambiato procuratore, passando alla Gev), Busellato, Drudi, Crecco, Nzita e Masciangelo sono nella lista della spesa di Luca Leone (che punta anche l'ex Odgaard). Ovviamente non ci sarà una migrazione collettiva, ma almeno un paio di giocatori diventeranno rossoverdi con qualche giocatore delle Fere tra gli esuberi che può fare il percorso inverso (da Laverone a Suagher ad altri). Iannarilli potrebbe ad esempio essere girato al Pescara con conguaglio in caso di addio di Fiorillo in direzione Umbria, ma alla voce portiere biancazzurro del futuro sono da tenere in considerazione anche i nomi di Lewandoski e Tomei. Su Fiorillo c'è forte anche la Cremonese

Circa gli ormai ex biancazzurri, si è già conclusa l’esperienza di Raoul Bellanova all’Atalanta. Secondo quanto riferisce Tuttosport, infatti, alla scadenza del prestito biennale fissata per il 30 giugno 2021, la società nerazzurra non eserciterà l’opzione di riscatto per il calciatore classe 2000 che tornerà al Bordeaux.

Commenti

I cimeli più importanti della Nazionale in mostra in Abruzzo
Si dilatano i tempi