Prima squadra

Mercato: tris di innesti possibili per il Pescara di Colombo

Dopo Mehic, altri 3 elementi di rinforzo

09.12.2022 00:01

C'è anche Simone Tascone nella nutrita lista di centrocampisti che verranno valutati sul mercato dal Pescara. Già di proprietà biancazzurra in passato, senza mai esordire perchè sempre prestato altrove (Casertana e Fano, ad esempio), gioca ora nella Virtus Entella. I liguri non sembrano intenzionati a privarsene nonostante siano ad un passo dal definire dal Monza l'arrivo a titolo definitivo di Antonis Siatounis, anche lui dato in orbita Pescara. L'arrivo del giocatore greco comporterà una cessione nel reparto mediano dell'Entella, ma difficilmente a salutare sarà il classe 1997 che in estate i biancocelesti hanno strappato ad una nutrita concorrenza, capitanata dal Padova, prelevandolo dalla Turris. Il nome caldo dunque è quello di Giovanni Crociata del Sudtirol, che sta trovando pochissimo spazio e che potrebbe decidere di scendere di categoria per giocare con continuità. In realtà a staff tecnico e dirigenza biancazzurra piace parecchio anche Cassio Cardoselli della Virtus Francavilla, il giustiziere biancazzurro con una doppietta nel turno infrasettimanale di mercoledì scorso (in carriera il classe 1998 aveva già segnato al Delfino quando militava nell'Entella nel 3-0 in Liguria del 27 dicembre 2020 in serie B). Abbinando qualità e quantità, il giocatore è ritenuto un profilo interessante ma i pugliesi non lo cederanno prima dell'estate e dunque Delli Carri si dovrà rivolgere altrove per reperire il puntello al reparto mediano di mister Colombo. 

Resistono le candidature di Iannoni del Perugia e Balestrero della FeralpiSalò in tal senso, anche se si può aprire un canale con il Como per un doppio colpo in entrata che sistemerebbe in un colpo solo centrocampo ed attacco. I nomi sui quali si ragiona sono quelli di Alessandro Gabrielloni ed Enrico Celeghin. Il primo, chiuso nel ruolo da parecchi interpreti di spessore, ha giocato finora solo pochissimi minuti e lascerà di certo i lariani a gennaio: a 28 anni vuole tornare ad essere protagonista e la sua candidatura è da tenere in considerazione, più di quella di Spalluto, perchè arriverebbe a titolo definitivo e non in prestito come il giovane attaccante ora di stanza a Terni ma di proprietà Fiorentina. Il secondo, un vero e proprio jolly, piace da tempo e stavolta potrebbe essere la volta giusta per vederlo in riva all'Adriatico. Il suo arrivo non esclude quello di Crociata perchè a centrocampo il Pescara darà via più elementi, a partire da Mehic, D'Aloia e Germinario. Anche Luca Crecco può fare la valigia: piace in serie B, con l'Ascoli in pole. Si guarda anche ad un esterno d'attacco, con Ciciretti dell'Ascoli che si inserisce in una lista che comprende Della Morte e D'Errico. Ma deve fare la valigia anche Kolaj

Intanto lunedì mattina, a margine della presentazione dell’Archivio Sportivo Nazionale al Comune di Pescara, il presidente Sebastinai ha parlato anche di mercato: “Sicuramente qualcosa nella sessione dovremo fare, non solo in entrata ma anche in uscita perchè coloro che stanno trovando poco spazio chiederanno di andare a giocare”. Saccani e De Marino sono tra i papabili a cambiare aria. 

Commenti

Grande Partenza del Giro dall'Abruzzo: parte il conto alla rovescia!
Sport, Arte e Cultura nell’Archivio Sportivo Nazionale