Prima squadra

Calciomercato Pescara: ecco i primi nomi

10.06.2022 00:01

A CURA DI MATTEO SBORGIA (CON IL CONTRIBUTO DELLA REDAZIONE)- In attesa di chiudere il cerchio e nominare il nuovo allenatore (Colombo attenderà per qualche altro giorno Delli Carri mettendo in standby la Carrarese e altre proposte, ma le chance sono in netta diminuzione perchè in salda pole c'è ora Zeman), in casa Pescara iniziano a circolare i primi nomi di giocatori. Alessandro Iacobucci dovrebbe difendere i pali della sua squadra del cuore anche la prossima stagione. In difesa potrebbe tornare in auge il nome di Luca Piana, ora al Potenza. L’ex Pontedera era già finito nel mirino del Delfino la scorsa estate, poi non se ne fece nulla e il classe 94’ finì in Basilicata. Il terzino Lorenzo Milani del Pontedera piace e non poco. Il ds Delli Carri lo segue. Il giovane difensore dei granata non resterà in Toscana. Su di lui hanno messo gli occhi squadre di B e C. Occhio all’Entella che sembra essere in pole position perché forte di un possibile accordo con il club del neo ds Zocchi. Un’eventuale offerta del Pescara sarebbe comunque seriamente presa in considerazione. L’enfant prodige potrebbe tuttavia anche essere riscattato dalla società del presidente Corsi che ha il diritto di recompra. Se ciò avvenisse sarà il ds Accardi a trasferirlo. Dopo il 1° luglio sapremo con certezza. Da Empoli sostengono che i biancazzurri non hanno affatto mollato la presa su Zappella, ma va trovata la quadra tra i due sodalizi. L’ex Piacenza andrà in scadenza nel 2023 con gli azzurri che devono decidere il da farsi: o lo cedono subito a titolo definivo agli adriatici, altrimenti potrebbe essergli prolungato il contratto e semmai prestato di nuovo ai dannunziani. Al momento però non è arrivata nessuna proposta in merito dal sodalizio abruzzese. Samuele Spalluto della Fiorentina nell’ultima stagione ha collezionato 27 presenze, 10 reti, un assist con la maglia del Gubbio. Dopo un campionato del genere l’attaccante classe 2001 mira al salto di categoria. Su di lui ci sono 3 squadre (Spal, Frosinone e Cittadella). La compagine veneta è da sempre attenta ai talenti dei campionati minori. Stando così le cose, il Pescara non ha speranze. L’interesse del club biancazzurro è vivo e il centravanti potrebbe partire in ritiro con Italiano e poi successivamente valutare le proposte. I viola eserciteranno l’obbligo di riscatto condizionato per 350mila € nei riguardi del giovane difensore Romani. D’Ursi è rientrato al Napoli, ma non è detto che non possa tornare. Al giocatore non dispiacerebbe traferirsi nuovamente in Abruzzo: certo tutto dipenderà da programmi e progetti. Tra una decina di giorni al massimo il quadro sarà più chiaro. Merola può essere un’idea nel caso arrivi Zeman (come detto ora in pole), ma per il momento non si registrano contatti con chi lo rappresenta. Da Avelino insistono ad accostare nuovamente Maniero al Pescara, ma a noi risulta totalmente una voce infondata. L'ex biancazzurro invece piace assai al Monopoli e alla Turris e una delle due piste potrebbe a breve infiammarsi, anche perchè i Lupi d'Irpnia sembrano non voler mantenere il bomber in organico per puntare tutto su Franco El Loco Ferrari. Tra Pescara e Ternana quest'estate qualche affare si farà: i due club parleranno una volta che Delli Carri e Sebastiani avranno sistemato l’affair panchina. Svincolato proprio dalle Fere c'è Peralta, ala classe ‘96 che in effetti potrebbe interessare. Il suo contratto scade il 30 giugno

Nota a margine. Fonti vicine ad Aquilani ci dicono che il tecnico, sotto contratto con la Primavera della Fiorentina fino al 2023, non ha mai avuto contatti con il Pescara né è stato in nessun modo proposto. Definitivamente sfumata ogni possibilità di nuova avventura foggiana per Zeman: i rossoneri hanno ufficializzato l'arrivo di Roberto Boscaglia, annuale con opzione in caso di promozione. 

Commenti

Grandi vittorie e una retrocessione amara: il Pescara 1992-93
Obiettivo Tricolore: la staffetta ideata da Alex Zanardi torna sbarca in Abruzzo