Prima squadra

A caccia di 3 punti per riprendere la rincorsa

Il terzo posto non è distante. Riolfo si gioca la panchina

20.02.2022 00:01

Tre punti da portare a casa nella prima di 3 trasferte consecutive (le altre sono sui campi di Vis Pesaro, mercoledì 23 febbraio ore 21, e Modena, lunedì 28 febbraio ore 21): è questo l'obiettivo del Delfino per la sfida odierna al Recchioni di Fermo, contro una squadra che, reduce dal ko di Siena che ha posto fine alla serie di 4 pareggi consecutivi, deve necessariamente trovare in casa preziosi punti salvezza. Tanto più che con le piccole il Delfino va meglio rispetto alle sfide alle cosiddette grandi del torneo: sono stati infatti finora indigesti gli scontri diretti. Appena 2 pareggi in 6 sfide contro Reggiana, Modena, Cesena e Virtus Entella (che però in trasferta non perde dal 16 ottobre 1-0 a Siena) per un Pescara che nelle 7 partite del girone di ritorno ha realizzato un identico bottino di punti (12) delle prime 7 di campionato.
La Fermana non vince dal 28 novembre (3-0 in casa contro l’Imolese) ed ha appena 20 gol realizzati (peggiore attacco) al cospetto dei 32 subiti, solo 2 in più del Delfino: in classifica conta 25 punti, uno in più sulla zona playout, ma in casa ha costruito la maggioranza del suo bottino stagionale.  Col tecnico Giancarlo Riolfo, subentrato a Domizzi, al Recchioni la Fermana non ha mai perso: 18 punti in 10 partite con 11 gol fatti e appena 4 subiti. 

I biancazzurri però non possono e non devono pensare agli avversari ma solo a ste stessi, e devono ritrovare continuità di risultati e rendimento per la propria rincorsa al terzo posto.  Segnare con continuità e, soprattutto, tenere la porta blindata sono le priorità. Sotto quest'ultimo punto di vista, i biancazzurri hanno mantenuto la porta inviolata solo in 5 delle 26 gare finora disputate, ovvero contro Olbia (1-0), Lucchese (0-0) , Pistoiese (2-0), Imolese (0-1) e Entella (0-0). E proprio contro i liguri, nello 0-0 che è andato strettissimo a Pompetti e compagni, la difesa non ha finora subito gol dopo 6 partite. Non accadeva, infatti, dalla trasferta di Imola dello scorso 19 dicembre. Alla vigilia, però, l'allenatore del Delfino, Gaetano Auteri, ha avvisato tutti: “Partita dura, marchigiani molto forti dal punto di vista agonistico”. E poi: “Ci attende una gara fisica e tosta contro una Fermana forte dal punto di vista agonistico. Sappiamo anche che è la terza gara in sette giorni e ci dobbiamo calare nella realtà della gara e far valere i contenuti tecnici”.

Sul fronte marchigiano, sono 25 i convocati di mister Giancarlo Riolfo per il match di oggi alle ore 17,30. Fermati per un turno dal giudice sportivo Ettore Marchi e proprio mister Giancarlo Riolfo mentre torneranno a disposizione Edoardo Blondett e Nicolò Sperotto. Il tecnico dei marchigiani si gioca la panchina: in caso di ko non è escluso il terzo cambio stagionale in casa Fermana

Commenti

Abruzzo & Giro d’Italia, una lunga storia d’amore tutta rosa: Merckx, Pantani, Bernal e poi...
Ecco le formazioni ufficiali di Fermana-Pescara. Fuori Ferrari