Prima squadra

Ferrari: “Potevamo fare di più. Sul mio futuro…”

Le parole del “Loco” premiato come “Miglior Biancazzurro”

19.05.2022 11:34

A CURA DI RICCARDO CAMPLONE - Franco Ferrari, una delle note positive di questa sciagurata stagione, è stato premiato come “Miglior Biancazzurro” insieme a Marco Pompetti. “El Loco” è riuscito a battere il suo record personale, andando in gol per ben 17 gol, nonostante il campionato si sia chiuso con l’infortunio nell’ultima parte di stagione e l’eliminazione dai play-off ai danni della Feralpisalò. Queste le sue parole a TV6: “Si poteva fare di più, abbiamo perso tanti punti che purtroppo ci hanno penalizzato. Purtroppo è andata così e bisognerà aspettare il prossimo anno. A livello personale sono molto contento. All’inizio partivo dalla panchina, era un momento difficile, poi entrare e giocare in una piazza come Pescara mi riempie di orgoglio. Perché Auteri mi lasciava in panchina? Questo non lo so, sono scelte dell’allenatore ma come ho sempre fatto, sia nel bene che nel male, non ho mai alimentato casini. Decide sempre l’allenatore però mi sarebbe piaciuto giocare quelle partite dove stavo bene. Purtroppo l’infortunio mi ha frenato nelle ultime partite in casa, sentivo il polpaccio indurirsi però poi stavo bene. Futuro? Non lo so, ad oggi non so nulla e dovrò parlare con il Napoli e vedere cosa vorranno. A Pescara mi sono trovato benissimo. Se potessi resterei volentieri. Se il Napoli mi manderà in una squadra di livello superiore loro valuteranno. Cosa mi restano a livello personale di questa annata? Tante cose belle, perché ho avuto un gruppo spettacolare ed una città che ha accolto a braccia aperte. Dal primo giorno i tifosi mi hanno accolto, sono stati fantastici ed il mio record a Pescara è una cosa bellissima. Le differenze tra Auteri e Zauri? Sono molto diversi ma con Zauri, a livello personale, mi sono trovato molto bene. Sa come trattare i giocatori e ti capisce. Un messaggio ai tifosi del Pescara? Li ringrazio per tutto, dal primo giorno mi hanno accolto a braccia aperte. Li ringrazio per questa stagione fantastica perché ci hanno sempre sostenuto.”

Commenti

Grandi vittorie e una retrocessione amara: il Pescara 1992-93
Autorino a PS24: "Smentisco interesse per acquisto del Pescara. Ma.."