Prima squadra

Pescara-Gelbison 2-1, le pagelle dei biancazzurri

Il top? Il mister

07.11.2022 09:28

Vittoria doveva essere e vittoria è stata, con più difficoltà e sofferenza di quanto preventivato. Secondo posto in classifica conquistato al termine di un match combattuto contro una Gelbiso fisica e organizzata, che ha fatto sudare il Delfino. La svolta grazie agliilluminati cambi di mister Colombo

Plizzari 6 Praticamente quasi mai chiamato in causa

Milani 6+ Pur non al meglio, spinge con più costrutto rispetto al passato. In crescita 

Boben 6 Alterna buone cose a qualche indecisione che può costare caro. Prova a farsi vedere in avanti sugli sviluppi da palla inattiva 

Brosco 6 Vale più o menolo stesso discorso fatto per ilcompagno nel cuore della retroguardia

Cancellotti 6,5 Rigorista glaciale, suggella - calciando in rete un pallone pesantissimo - un avvio di stagione super. E' probabilmente il milior anno della sua carriera 

Gyabuaa 6+ Dinamismo allo stato puro. Non sempre pulito nelle giocate, risulta sempre prezioso (56’ Aloi 6 Buon impatto per solidità e quantità. Nel clima da battaglia si esalta)

Mora 6 Sta tirando un po'il fiato, ma la sua classe ed esperienza lo mettono sempre una spanna sopra la sufficienza anche quando non riba l'occhio (78’ Delle Monache 7 Entra e cambia la partit. Da un suo spunto arriva ilrigore che sblocca il match)

Palmiero 5,5 Lento e compassato, viene aggredito e non riesce a dettare tempi e ritmi della squadra. Non è ancora il Palmiero che si conosce e che in C può e deve fare la differenza (56’Kraja 6,5 Meglio, molto meglio del compagno. Ha caratteristiche diverse, ma rispetto a Palmiero ha più interdizione e consente anche alle mezzeali di incidire di più)

Lescano 5,5 Non lascia il segno, servito poco e male. E non riesce a mettersi in proprio per creare pericoli (77’ Vergani 6+ Anche pèer lui un buopn impatto sulla gara)

Cuppone 5,5 Non la sua migliore partita di certo. Meno vivace, brioso e ficcante del solito non risulta quasi mai pericoloso 

Desogus 6= La continua alternanza tra campo e panchina nongli giova. Avrebbe bisogno di impiego costante per smaliziarsi e maturare. Del tridente iniziale è comunque il più positivo (66’ Kolaj 7 Anche lui entra e incide subito, con un talento cristallino che se avesse continuità calcherebbe stabilmente le categorie superiori)

 Colombo 7 Il vero match winner. E' lui che vince la partita azzeccando i cambi. Ma ha dunque indovinato le sostituzioni o sbagliato la formazione iniziale? Stavolta l'amletico dubbio sembra di facile soluzione: indovina le scelte, perchè era chiaro che si doveva partire con quell'undici base e che i subentranti sono degli “spaccapartite”, ovvero giocatori che per caratteristiche ed impatto incidono più a gara in corsa che non dall'inizio. Finalmente dopo tempo immemore Pescara ha un allenator eche incide in positivo, leggendo bene la partita e provando a cambiare le carte in tavola.

Commenti

La "nuova vita" di Andrea Gessa
Il Sommo, l'àristos e il Gebel-El-Son...