Prima squadra

Mercato - Nomi e idee per il nuovo Pescara

Tra poco inizia l'era Alberto Colombo: le possibili strategie

19.06.2022 00:01

A CURA DI MATTEO SBORGIA - In attesa di ufficializzare in panchina Alberto Colombo, a Pescara già da tempo circolano liste di nomi. Ma facciamo chiarezza e andiamo con ordine. Per la difesa al ds Delli Carri piace il terzino della Juventus U 23 Tommaso Barbieri, tant’è che sono già partiti i contatti con il suo l’entourage. Chi lo rappresenta per ora riflette perché sul giovanissimo difensore ci sarebbero anche squadre di cadetteria. Un altro profilo che interessa sempre per la retroguardia è Daniel Tonoli dell’Inter. Anche in questo caso ci sono stati sondaggi da parte del Pescara con il suo agente. Per ora la trattativa è in fase embrionale: siamo solo alle battute iniziali che prevedono esclusivamente le prime chiacchierate informative. A centrocampo Giorno e Radrezza pare interessino ma secondo quanto appreso da PS24, il club dannunziano finora non si è mosso per loro. Solo con il procuratore del centrocampista della Reggiana ci sono stati approcci che però non sembrerebbero riguardare il giocatore granata ma altri ssistiti. Per il centrocampista Gavioli della Reggina c’è stata una chiacchierata tra Delli Carri e l’entourage: al momento, il ragazzo che ha anche altre offerte, aspetterà di capire gli sviluppi circa il futuro del sodalizio amaranto, dando la priorità chiaramente allo stesso. Diambo piace al tecnico lombardo che vorrebbe valutarlo, tuttavia occhio alla Ternana che potrebbe pensare a lui come investimento under in mediana. Tale operazione comunque non avverrà a breve perché gli umbri sono impegnati e concentrati su altri obiettivi in questo momento. In avanti Eugenio D’Ursi tornerebbe volentieri in riva all’Adriatico. L’esterno di proprietà del Napoli ha messo i biancazzurri in cima alla lista delle sue preferenze nel caso giocasse ancora in Lega Pro. Su altre situazioni e accostamenti che lo riguardano per ora non ci sono sviluppi e novità, siamo ancora nella fase in cui ci sono e si fanno solo chiacchierate e il suo nome viene sempre accostato a compagini importanti per la categoria che puntano a disputare campionati di vertice. Ad ogni modo, sarà la società di De Laurentiis insieme a chi ne cura gli interessi a decidere il suo futuro mediante in un incontro tra le parti che dovrebbe tenersi la prossima settimana. Ferrari ha dato la priorità al Pescara in caso di C, ma da Avellino ci fanno sapere che il Napoli avrebbe già dato il suo placet per il trasferimento del centravanti in biancoverde. A Colombo piace da sempre anche Patierno, attaccante della Virtus Francavilla che però ha appena rinnovato fino al 2024. Lescano dell’Entella interessa al ds pescarese, ma la concorrenza è folta tra terza serie e categoria superiore, mentre al momento non risultano veri approcci con Simone Magnaghi d(classe '93 del Pordenone, ultima stagione perno del Pontedera). L’esterno d’attacco Alessandro Provazza -nome anticipato da Massimo Profeta di Rete 8 - sempre di proprietà dei calabresi sarebbe una scommessa. Sul classe 2003 al momento non abbiamo riscontri. Ci fa eco anche l’entourage del ragazzo che ad oggi non ne sa nulla. In uscita, Di Grazia è stato proposto alla Juve Stabia che non sembra essere però interessata. Sulle tracce di Delle Monache oltre a Fiorentina e Sampdoria pare ci sia anche un club tedesco ma l’enfant prodige resterà in riva all’Adriatico almeno per la prossima stagione. E De Marchi? Può partire in ritiro coi biancazzurri ed essere valutato anche se per lui le richieste non mancano. Tornando ai nomi che interessano, occhio a Matteo Angeli, diciannovenne centrale scuola Milan, dal gennaio del 2021 all'Imolese e autore di ben 7 reti nell'ultimo torneo di C, e Andrea Adorante, centravanti classe 2000 del Parma che ha avuto esperienze già con Messina e Virtus Francavilla. Angeli però non arriverà: l'entourage ci conferma che sul giocatore ci sono club di categoria superiore pronti a prenderlo (la Spal ad esempio è in forte pressing)

HA COLLABORATO LA REDAZIONE

 

Commenti

Grandi vittorie e una retrocessione amara: il Pescara 1992-93
L’ex Gaetano Auteri può ripartire subito: ecco dove