Prima squadra

A Salò senza Pompetti e De Risio. E non solo....

Emergenza Pescara in Gara 2

09.05.2022 10:18

Sarà un Pescara in piena emergenza quello che ha una precisa ed ineludibile missione: tornare dal lago di Garda con un successo per continuare il proprio cammino playoff. Tante e pesanti assenze tra squalifiche e infortuni. Sarà insomma un Delfino coi cerotti, tra infortunati (a partire da Drudi, la cui stagione è finita) e squalificati (Pompetti, De Risio e D'Ursi), quello che dovrà fare bottino pieno in trasferta: "Non mi è piaciuta comunque la gestione dei cartellini da parte dell'arbitro”, le parole di Sebastiani che però non mutano di una virgola quel che sarà. Per D'Ursi tutte le speranze sono affidate al ricorso che verrà discusso entro domani in giornata: dall'esito dipenderanno le scelte offensive. C'è poi la vicenda Delle Monache, convocato dal c.t. Corradi in Under 17 in vista dell'Europeo di categoria: sarà a disposizione oppure no? “L'ho sempre detto, il ragazzo ha qualità. Vedremo se sarà possibile trattenerlo visto che deve andare in Nazionale. Ci servirebbe”. E in mediana? Due le soluzioni: Memushaj, Pontisso (comunque non al meglio e abbastanza spremuto) con Zappella mezz'ala (e Cancellotti dietro) oppure i due centrocampisti di ruolo più Diambo con Zappella confermato terzino (opzione meno probabile). Dietro, difficile il recupero in extremis di Frascatore: Nzita, autore di una prestazione non sufficiente, potrebbe essere accantonato per Veroli o per il rilancio di Rasi, fuori da un pezzo tra scelte tecniche delle due gestioni stagionali o per infortunio. 

Commenti

I nuovi talenti del tennis mondiale in arrivo per l'Atp Challenger in Abruzzo
L'Ogan Pescara festeggia la salvezza in A2