Prima squadra

Chi tra i" fedelissimi" può seguire Auteri a Pescara?

Mercato: si cercano giocatori funzionali alle idee del tecnico

Redazione Ps24
26.06.2021 00:01

A CURA DELLA REDAZIONE CON IL CONTRIBUTO DI MATTEO SBORGIA - Uno degli obiettivi del mercto biancazzurro è consegnare a mister Auteri giocatori funzionali al suo credo tattico. Tra questi ovviamente ci sono i cosiddetti fedelissimi dell'allenatore ex Bari e Benevento, ma è chiaro che non tutti potranno sbarcare in riva all'Adriatico. Ma tra tanti, alcuni di certo lo seguiranno. In tal senso è assai interessante quanto pubblicato da TuttoBari sui giocatori preferiti di Auteri: “I pupilli del nuovo tecnico del Pescara non saranno più allenati dal proprio mentore, e ognuno di loro ha scenari diversi davanti. Chi risentirà meno della partenza di Auteri è Maita. Il numero quattro biancorosso è stato tra i leader della squadra tra le braccia del suo guru, ma continuerà ad esserlo anche con Mignani. Il recente rinnovo del contratto è un chiaro segnale delle intenzioni di Maita: portare sulle spalle il Bari per compiere il grande salto, a prescindere dalla guida tecnica”, si legge sul portale. “Il suo collega di reparto De Risio, al contrario, sembra più propenso a partire. A differenza di Maita, il centrocampista abruzzese è arrivato a Bari su precisa richiesta di Auteri, facendo meglio con lui che con Carrera. Alcune voci di mercato portano a pensare a un suo spostamento seguendo la costa adriatica in direzione Pescara, ma a quanto raccolto dalla nostra redazione sembra che non ci sia stato ancora nessun contatto tra i biancorossi e i delfini. Resta però altamente plausibile una sua partenza. Celiento: anche lui è un pupillo del tecnico siciliano, ma rappresenterebbe in ogni caso un’eccellente risorsa per il Bari; basti pensare alle quattro realizzate prima dell’infortunio agendo nella difesa a tre. Se dovesse rimanere nonostante il cambio tattico di Mignani sarebbe un jolly interessante, in quanto fruibile sia da terzino destro che da centrale. L’addio di D’Ursi su Instagram, nonostante le undici reti stagionali segnate coi biancorossi, non lascia spazio a equivoci. L’attaccante napoletano é tornato in patria partenopea nel club principale della famiglia di De Laurentiis, proprietario del suo cartellino. Proprio con Auteri, D’Ursi aveva raggiunto il suo record di reti ai tempi del Catanzaro, e senza il suo mentore non proseguirà il suo cammino in Puglia. Le intime connessioni tra Bari e Napoli lasciano comunque uno spiraglio aperto per un eventuale ritorno, ma al momento quest’ipotesi appare un lontano miraggio”. D'Ursi piace al Pescara, ma la situazione va discussa con il Napoli e al momento non si registrano summit in agenda tra i due club (anche se i partenopei a breve verranno in ritiro in Abruzzo)

E poi? Non Federico Moretti, che non è un fedelissimo ma che piaceva al tecnico. Resterà all'Ancona-Matelica. Dopo le 11 reti segnate in campionato, pronto il rinnovo biennale per lui, fino al 30 giugno 2023. Fronte  Cheddira: l'attaccante di proprietà del Parma deve rinnovare il proprio contratto con i gialloblù, a cui è legato ancora per un altro anno, e poi potrà scegliere la sua prossima destinazione. Un incontro tra l’entourage del giocatore e la dirigenza dei ducali, ci sarebbe già stato, le parti però si riaggiorneranno per sistemare alcuni aspetti e solo dopo il Pescara potrà entrare in gioco. Work in progress, insomma.

Che Matteo Di Piazza piaccia al Pescara non è affatto un segreto e a riprova di ciò, secondo nostri riscontri, ci potrebbero essere sviluppi nei prossimi giorni per decidere il da farsi mediante un vertice in società. La permanenza di Pergeffi al Modena è possibile ma non scontata. Secondo quanto filtra dai ben informati, infatti, per rimanere il difensore avrebbe intenzione di chiedere il prolungamento del contratto ai gialloblù. Proprio il Modena si sta mettendo fortemente in competizione con il Delfino (e con il Foggia) per Luca Piana, uno dei difensori più graditi in casa biancazzurra. Secondo quanto appurato dalla nostra Redazione, ci sarebbe già stato un incontro tra la dirigenza modenese e l'entourage del calciatore. Situazione da monitorare, come quella di Pergreffi.

Mirko Drudi può restare a Pescara. Ci arrivano conferme in tal senso da fonti qualificate. Il difensore di Cesena è apprezzato da Matteassi e Auteri e sarebbe perfetto come centrale difensivo nel 3-4-3 dell’ex tecnico del Bari. Ricordiamo che l’ex Cittadella è ancora sotto contratto con il Delfino per un’altra stagione e farebbe parte di quella mini lista stilata dal trainer siciliano composta da profili a lui congeniali. Oltre a Drudi ci sarebbero anche Galano, Busellato e qualche altro giocatore. Ma per ognuno di loro la situazione va ancora approfondita

Commenti

L'Amatori Pescara riparte da coach Renato Castorina
Mercato: fari puntati sui talenti della Primavera