Prima squadra

San Valentino amaro: #ReggianaPescara 2-0

Il super posticipo del Girone B è andato così...

14.02.2022 10:10

A CURA DI RICCARDO CAMPLONE 

La Reggiana si aggiudica il Monday-night della 26° giornata battendo al Mapei Stadium il Pescara di Auteri per 2-0. Ai granata di Diana basta un rigore trasformato dopo 8 minuti di gioco da Zamparo e nella ripresa il gol di Radrezza. Il Delfino, mai pervenuto, resta in 10 uomini per la doppia ammonizione di Nzita. I biancazzurri si fermano 9 risultati utili consecutivi mentre la Reggiana torna in testa alla classifica agganciando a pari punti (59) il Modena, fermato sullo 0-0 a Lucca.
LA GARA: Reggiana con i cerotti a causa delle pesanti assenze di Cauz, Laezza e Dal Pinto oltre gli squalificati Fausto Rossi e Rozzio. Il tecnico degli emiliani Diana si schiera con il 3-5-2 con Venturi tra i pali mentre il duo d’attacco è formato da Zamparo-Sciaudone.
Auteri cambia lo scacchiere all’interno del 3-4-3 con il ritorno a centrocampo di De Risio dopo la negatività al Covid, Nzita terzino sinistro mentre in attacco ci sono D’Ursi, Rauti e Ferrari, tornato dal primo minuto dopo essersi seduto in panchina contro il Gubbio e subentrato a gara in corso. Arbitra Gualtieri della sezione di Asti.
Primi 5 minuti di gioco molto difficili per il delfino che non riesce ad oltrepassare la propria metà campo a causa del pressing asfissiante dei padroni di casa. Dopo 5 minuti Rosafio mette un pallone delizioso in mezzo per Zamparo, deviazione di Drudi e corner. 
Al 7’ l’arbitro Gualtieri assegna un calcio di rigore a favore della Reggiana a causa un’entrata fuoriposto di Nzita su Guglielmotti. Dal dischetto batte centralmente Zamparo spiazzando Sorrentino: 1-0.
Al 13’ pallone morbido di Pompetti in area di rigore per D’Ursi che non aggancia di testa, Venturi para. 
Al 23’ calcio piazzato a favore dei padroni di casa per un fallo di Cancellotti su Rosafio: dalla posizione defilata batte Cigarini in mezzo per il colpo di testa di Zamparo, pallone sopra la porta. Quattro minuti dopo il Pescara ottiene un calcio franco, dato il fallo di Cigarini su Rauti: batte Pompetti sul secondo palo con venturi che esce dai pali e mette in corner. Al 30’ Sciaudone calcia dai 25 metri, Sorrentino si oppone. 
Al 40’ altra punizione per i biancazzurri: batte ancora Pompetti dalla trequarti, cross in area allontanata poi dalla distanza ci prova De Risio deviata in corner. Dalla bandierina calcia Pompetti in mezzo, si alzano le torri con Drudi che ci prova in rovesciata, alta sopra la porta. I primi 45 minuti terminano senza recupero da parte dell’arbitro: il risultato parziale è di 1-0 a favore della reggiana grazie al penalty trasformato dopo 8 minuti di gioco da Zamparo. Pescara mai pervenuto pericolosamente faticando molto a causa del pressing forzato della squadra di Diana.
Al 52’ la Reggiana va vicina al raddoppio: gioco sontuoso di Rosafio in area di rigore per Zamparo che calcia sul primo palo ma Sorrentino si oppone in corner. Tre minuti dopo doppio cambio per Auteri: fuori D’Ursi e De Risio, dentro Clemenza e Pontisso.  Al 61’ brutto fallo di Drudi su Zamparo, che viene ammonito dal direttore di gara, calcio di punizione a favore della reggiana: dal limite dell’area batte da Cigarini, pallone deviato dalla barriera in corner. Al 65’ cambio per il Pescara: dentro Cernigoi e Diambo per Ferrari, mai pervenuto, ed Illanes.
Al 69’ la Reggiana va vicina al 2-0 con la rasoiata di Radrezza dal limite dell’area, pallone sul fondo. Tre minuti dopo ci prova Diambo dal limite dell’area, pallone sopra la traversa. al 73’ Pescara ad un passo dalla rete con Clemenza che mette sotto porta il pallone, Cernigoi non impatta e Contessa allontana in corner. Al 75’ il Pescara resta in 10 uomini per il doppio cartellino giallo rifilato a Nizta, proteste da parte di Auteri che viene ammonito dall’arbitro Gualtieri. Esce Pompetti per Fracatore. Al 78’ la Reggiana raddoppia: Zamparo ruba palla, cross in area per Radrezza che colpisce al volo e batte Sorrentino: 2-0. Dopo 3 minuti di recupero finisce la partita: la Reggiana vince sul Pescara per 2-0 e aggancia il Modena a pari punti. Giovedì i biancazzurri torneranno in campo all’Adriatico contro la Virtus Entella.
TABELLINO
REGGIANA-PESCARA 2-0
MARCATORI: 8’ Zamparo (rigore), 78’ Radrezza (RE)
REGGIANA (3-5-2): Venturi; Contessa, Camigliano, Rosafio (69’ Arrighini); Cigarini (85’ D’Angelo), Luciano, Radrezza (85’Neglia), Cremonesi, Guglielmotti; Zamparo (85’ Scappini), Sciaudone; All. Diana
PESCARA (3-4-3): Sorrentino; Drudi, Illanes (66’Diambo), Ierardi; Cancellotti, Pompetti (75’Frascatore), De Risio (55’ Pontisso), Nzita; D’Ursi (55’ Clemenza), Ferrari (65’ Cernigoi), Rauti; All. Auteri
AMMONITI: Nzita, Drudi, Auteri, Diambo (P), Gugliemotti (R)
ESPULSI: Nzita (P)
ARBITRO: Gualtieri della sezione di Asti

Commenti

DATE E ORARI GARE DEL PESCARA 11^ -19^ RITORNO
Matteassi: “Facciamo più punti possibili per arrivare ai play-off”