Prima squadra

La questione del direttore

Tanti nomi al vaglio

Redazione Ps24
21.05.2021 00:39

Continua il giro d'orizzonte in casa Pescara, a fari spenti e senza fughe di notizie, per il ruolo di direttore sportivo. Dalla stanza dei bottoni non filtra nulla, o comunque arrivano pochi spifferi. La tempistica di ufficializzazione non sarà brevissima, 7-10 giorni almeno, ma non si potrà aspettare troppo oltre. Con Bocchetti e Repetto fortemente in bilico, anche se uno dei due dovrebbe rimanere con mansioni diverse, l'elenco dei papabili è abbastanza nutrito: si va da Matteassi (che resta tra i più plausibili) a Fracchiolla, passando per altri. Su Magoni, rilanciato da Di Marzio di Sky, non si hanno riscontri concreti, come su Fabio Lupo, anche se fanno parte del lotto. Potrebbe però farsi un'altra scelta, ovvero quella di un direttore tecnico. Qualche novità in tal senso ci arriva da Novara, dove alcune fonti locali ci indicano davvero Manari, attuale  d.t. del club piemontese, come profilo non solo monitorato (come riportato da La Stampa) ma realmente gradito, tanto da aver ricevuto un'offerta addirittura triennale dal Pescara per impostare il rilancio post retrocessione, secondo queste fonti. Manari, abruzzese di nascita, da direttore tecnico ha assunto anche parte dei compiti da direttore sportivo dopo l'esonero di Orlando Urbano, benchè coadiuvato da altre figure (Borghetti). Ed anche a Pescara sarebbe affiancato da un'altra figura con ruolo più prettamente operativo da d.s. (Luca Di Pasquale, che ha anche esperienza di scouting e settore giovanile?) con lui come “diretto superiore” nel management. Secondo queste fonti, ad inizio settimana Manari dovrebbe avere un nuovo contatto col Pescara e dare una sorta di risposta, anche se non è escluso che abbia intenzione di restare a Novara, soprattutto se Rullo dovesse rimanere alla guida del club e non cedere la società. Ed è proprio lunedì un giorno chiave per la cessione del Novara: il destino di Manari, che per motivi anche personali gradirebbe rimanere in Piemonte, appare legato a doppio filo a quello di Rullo. La situazione, dunque, è abbastanza nebulosa. 

 

HA COLLABORATO MATTEO SBORGIA

Commenti

I giocatori sotto contratto: quale futuro?
Altri 6 gol (e nuova vittoria) per la banda Iervese