Prima squadra

Tanti club di B su Nzita e Masciangelo

La valutazione del terzino, però, è un grosso ostacolo. Come per Masciangelo

Redazione Ps24
12.06.2021 00:01

Mardochee Nzita è uno dei pochi giocatori ancora legati al Delfino ed uno dei pochi che ha davvero mercato. Il terzino classe 2000, infatti, è un prospetto che intriga e Benevento e Ternana sembrano essere le squadre più interessate del lotto che comprende anche Ascoli e soprattutto Monza (la Salernitana, che lo aveva cercato anche a gennaio, ha altri problemi ai quali pensare e la promozione in A impone poi la necessità di puntare su profili più esperti). C'è però un grosso ostacolo alla sua cessione: l'alta valutazione, che non consente una cessione al di sotto di determinate cifre. Servirebbe, insomma, una formula “fantasiosa” per evitare una minusvalenza. Ma quale? Prestito con obbligo di riscatto ad esempio e pagamento dilazionato. Una situazione analoga a quella di Masciangelo, che è meno giovane ma ha anche lui parecchio mercato. Anche per Masciangelo servirebbe una formula particolare di trasferimento (prestito biennale con obbligo di riscatto, ad esempio) per non incidere in modo negativo sul bilancio biancazzurro (il giocatore arrivò in un complicato giro con la Juventus e la valutazione è ancora alta). Essendo entrambi terzini mancini, è difficile ipotizzare una doppia permanenza in riva all'Adriatico e dunque uno dei due partirà. Quale? Quello che avrà l'offerta in grado di soddisfare le esigenze del Pescara e che abbia anche il gradimento del giocatore. 

Commenti

Da Montesilvano a Tokyo: Steinhauser va alle Olimpiadi
Nuovo allenatore, strada tracciata. Ma sul DS....