Prima squadra

Ledian Memushaj, lo stacanovista da record

Sempre presente in campionato. Ed è nella top 10 all time biancazzurra

02.11.2021 09:22

In estate è rimasto, per qualcuno un po' a sorpresa. Ma per Auteri e Sebastiani la presenza di Ledian Memushaj nel nuovo Pescara non è mai stata in discussione e lo si era capito già dalla prima amichevole, quando gli era stata data la fascia di capitano nonostante la presenza ancora in biancazzurro dell'icona Vincenzo Fiorillo. 

Ledian Memushaj è l’unico giocatore della rosa sempre in campo dal primo minuto nelle formazioni schierate dall’allenatore biancazzurro: 12 su 12. Probabilmente salterà solo il match che lo vedrà squalificato, alla prossima ammonizione rimediata (è diffidato) e in caso di infortunio. Per Auteri infatti Memu ha il ruolo di leader indiscutibile, non solo per l'esiguo numero di centrocampisti a disposizione. 
Memushaj, già 2 gol nel torneo in corso, ha fatto contro l'Olbia un altro passo in avanti nella classifica dei calciatori con il maggior numero di presenze nella storia del Delfino.
Con la partita numero 220 in maglia biancazzurra ha raggiunto il compianto Gino Di Censo (secondo in questa classifica ma riguardo solo il ruolo di portiere, dietro Fiorillo),ed ora occupa l’ottavo posto nella graduatoria generale. Davanti a Memushaj e Di Censo, ora appaiati, ci sono solo Ottavio Palladini, Michele Gelsi, Gianfranco De Marchi, Bruno Nobili, Federico Giampaolo, Giacomo Dicara e Vincenzo Fiorillo che ha totalizzato 224 presenze e che, come noto e ribadito anche in questo pezzo, detiene il record assoluto con riferimento al ruolo di estremo difensore. 

Memushaj, 35 anni da compiere il 7 dicembre, è insomma lo stacanovista da record del nuovo Pescara targato Auteri: finora 12 presenze su 12, 2 gol e 2 assist. Più in generale, la sua avventura pescarese, che ha avuto due step interrotti dalla stagione di Benevento, parla di 28 gol totali  e 28 assist generali in 220 partite. Non poco…
 

Commenti

Pescara 1992-93, vi ricordate tutti i giocatori?
Sebastiani: "Da adesso in poi non dobbiamo perdere punti per strada"