Prima squadra

Una settimana di lavoro intenso per preparare la sfida al Siena

Bianconeri assai balbettanti: sono la vera delusione di C

02.03.2022 00:01

Finalmente il Delfino può tirare un po' il fiato. Dopo due settimane con partite praticamente ogni 3 giorni, la truppa biancazzurra ora ha di fronte 5 giorni per preparare la prossima sfida, quella interna al Siena. I bianconeri toscani, vera delusione del torneo, nelle ultime 5 gare hanno totalizzato 1 sola vittoria, 2 sconfitte e 2 pareggi e con il terzo allenatore in stagione, Pasquale Padalino, cercheranno all'Adriatico un acuto di prestigio per rilanciarsi in ottica decimo posto, che vale l'ingresso per il rotto della cuffia agli infiniti playoff. In casa Delfino si spera di recuperare almeno uno tra Amadou Diambo e Ledian Memushaj. L'esperto albanese è fermo dal match con la Carrarese del 2 febbraio, quando ad inizio ripresa ha alzato bandiera bianca per un infortunio alla caviglia, dopo un duro contrasto, che si è rivelato più lungo e fastidioso del preventivato. Avere contro Paloschi e soci almeno uno dei due centrocampisti nuovamente a disposizione sarebbe importante per dare fiato e nuove soluzioni ad un reparto numericamente in sofferenza e con più interpreti stanchi e poco lucidi dopo il lungo e intenso tour de force. In attacco sono ancora ai box per noie muscolari i giovani Chiarella e Delle Monache, ma davanti la panchina pescarese può contare su più soluzioni e un roster ampio grazie ad elementi quasi tutti intercambiabili. Mancherà Drudi, ovviamente, espulso a Modena nel corso del secondo tempo per somma di ammonizioni. Per la gara di domenica alle 17:30 non si aspetta una grande cornice di pubblico: il numero di presenze all'Adriatico è in forte discesa e nelle ultime 5 partite ha fatto registrare una media inferiore alle 1.745 unità. (LEGGI QUI APPROFONDIMENTO)

Commenti

Abruzzo & Giro d’Italia, una lunga storia d’amore tutta rosa: Merckx, Pantani, Bernal e poi...
Gravina a Pescara per una mostra d'arte