Prima squadra

Stadio Adriatico sempre più vuoto....

Colpo d'occhio desolante, numeri in netta e progressiva (ma costante) discesa

19.02.2022 00:01


Il colpo d'occhio è semplicemente desolante, i dati fanno registrare numeri in prepotente, inesorabile e continua discesa: lo stadio Adriatico-Cornacchia è sempre più vuoto. Sempre meno tifosi seguono il Delfino dal vivo tra le mura amiche, paradossalmente - ovviamente facendo le proporzioni - i biancazzurri sono più seguiti in trasferta dallo storico zoccolo duro che non abbandona mai i colori sociali.

Il Covid è certamente un co-fattore dello svuotamento degli spalti, non il primo e più importanti. Le restrizioni e le paure per la pandemia hanno infatti giocato un ruolo marginale, anche se reale, ma le vere e principali motivazioni vanno ricercate altrove. Dove? Nei risultati pessimi dell'ultimo biennio almeno, nel disamore generale verso una proprietà, sempre più criticata, che è sentita come distante (per usare un eufemismo) e scostante. E alla quale chiaramente si imputano gli ultimi anni travagliatissimi sul campo. Inoltre, la società non propone iniziative per riavvicinare i tifosi, nessuna operazione simpatia e nei suoi vertici le dichiarazioni raramente sono all'insegna della distensione…

Ma i numeri parlano chiaro. Ormai l’Adriatico non è più lo stadio bollente degli anni passati. Prima delle restrizioni per Covid sugli spalti c’erano almeno 6mila spettatori di media e nella stagione 2019-2020 anche oltre 7mila. Ma era il pre doppia retrocessione (una anche definitiva, la prima solo sul campo perchè i guai del Trapani hanno dato l'estrema chance, poi sfrutatta ai rigori nel playout col Perugia) 

Quest’anno, invece, le presenze in media all’Adriatico sono poco più di 2.500, dietro a Modena (3.900), Cesena (4.050) e Reggiana (4.800). Il dato preoccupante, però, riguarda soprattutto le ultime 5 partite disputate all’Adriatico, ovvero quelle contro Entella (1.590, senza tifosi ospiti), Pistoiese (2.314), Montevarchi (1.546), Carrarese (1.361) e Gubbio (1.913), per una media a partita che non arriva ai 1.800 spettatori. 

Sul piano calcistico, però, l'Adriatico resta un fortino abbastanza solido. I biancazzurri non perdono in casa praticamente da un girone, dal 19 ottobre scorso, quando il Modena vinse 2-1 lo scontro diretto in casa del Delfino. Da allora in 8 partite sono stati raccolti 16 punti, frutto di 4 vittorie e 4 pareggi. I biancazzurrii, in totale, nel proprio stadio hanno raccolto 24 dei 43 punti conquistati e ora torneranno a giocare nel proprio stadio dopo 3 difficili trasferte consecutive in 8 giorni (LEGGI QUI)

Commenti

Abruzzo & Giro d’Italia, una lunga storia d’amore tutta rosa: Merckx, Pantani, Bernal e poi...
Designato l’arbitro di Fermana-Pescara