Futsal

Final Eight di Coppa Italia a rischio per il Pescara

Servono 2 vittorie nelle prossime 2 per avere la certezza matematica

18.12.2021 00:01

Per il Futsal Pescara serve un finale di girone d'andata perfetto per non fallire il primo obiettivo stagionale. La qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia, infatti, è a rischio dopo le 4 sconfitte rimediate nelle ultime 5 partite disputate. La pausa del torneo causa doppio impegno della Nazionale di mister Massimiliano Bellarte capita a puntino in casa Delfino: si potranno recuperare gli infortunati, a partire da Stefano Mammarella ed Edu Villava, registrare le alchimie tattiche e proiettarsi al finale di prima parte di regular season davvero da brividi. Dopo Natale, infatti, i 2 impegni finali del girone, contro la Came Dosson (autentica delusione del torneo) il 28 in casa e il Manfredonia (squadra posizionata in piena zona retrocessione) il 9 gennaio lontano dal PalaRigopiano, sono sulla carta entrambe partite abbordabili, ma saranno di certo 2 vere battaglie contro squadre che scenderanno in campo con il coltello tra i denti per ottenere preziosissimi punti salvezza. Per confermarsi tra le prime otto della classifica che giocheranno la Final Eight 2022 (come accadde nella scorsa stagione sia alla Colormax sia all'Acqua&Sapone) servono 6 punti: i biancazzurri oggi sono ottavi a pari punti (19) con il Real San Giuseppe e il Meta Catania Bricocity ma dentro la griglia solo grazie alla vittoria nello scontro diretto con i campani (con gli etnei, invece, Coco Wellington e soci sono caduti sul parquet amico per 3-1). Bisogna fare bottino pieno, insomma, per avere la certezza della qualificazione tra le 8 grandi della serie A, perchè senza 2 vittorie servirebbero notizie positive dagli altri campi e una combinazione di risultati utili: il Meta affronterà la capolista Syn-Bios Petrarca a Padova e il Cormar Polistena, mentre il Real avrà il derby col Napoli e la trasferta di Pesaro al cospetto dell'Italservice di Fulvio Colini. Il calendario, insomma, sembra essere il miglior alleato possibile dei biancazzurri, che in linea teorica dovrebbero guardarsi anche dalla Sandro Abate Avellino che è dietro di 2 punti e non è ancora condannata aritmeticamente all'esclusione dalla Final Eight (Feldi Eboli in casa e Came Dosson in trasferta le avversarie del team ora guidato dall'ex Fausto Scarpitti). La sosta è fondamentale per recuperare energie fisiche e mentali dopo un avvio di stagione assai altalenante. 

Commenti

Video - L'addio di Leo Junior al calcio (a Pescara)
Matteassi: "Forse in estate si erano create aspettative troppo importanti. Ma.."