Pallanuoto

Campionato ormai imminente, cugine pescaresi pronte

Club Aquatico e Pescara vogliono essere assolute protagoniste

03.01.2022 00:01

Il conto alla rovescia sta per finire. Le cugine pescaresi della pallanuoto hanno già messo nel mirino l’inizio del campionato di serie B, fissato per il 15 gennaio. Il Club Aquatico, finalista playoff dello scorso anno (salì di categoria il President Bologna, costretto dai dannunziani a Gara 3 in una serie emozionante e spettacolare), sarà di scena a Bari mentre il Pescara aprirà il suo torneo alle Naiadi contro l’Ischia Marine Club. Le due abruzzesi sono state inserite nel Girone 3, che comprende squadre campane, pugliesi e lucane e sicuramente avrebbero preferito restare nel raggruppamento che le vedeva protagoniste nella scorsa stagione con formazioni umbre e marchigiane, di certo più abbordabile. Eppure entrambe le pescaresi partono per essere protagoniste nei quartieri alti della graduatoria. I biancazzurri in particolare vogliono rifarsi dopo la salvezza strappata solo ai playout e per tornare in auge si sono assicurati 2 veri top players, entrambi di ritorno alla base: Stefano Morretti e Carlo Di Fulvio. A loro, a completare un tris di uomini in grado di fare la differenza, si aggiunge Cesare Mancini, astro nascente della pallanuoto italiana reduce dal Collegiale di Ostia, riservato alla Giovanile 2004 (era l’unico abruzzese presente). Coach Franco Di Fulvio si concentra sullo start della stagione, con ll calendario che propone il debutto interno con l’Ischia e poi una doppia trasferta in Campania nelle vasche di San Mauro e Arechi: “C’è poco da commentare, le dobbiamo affrontare tutte prima o poi. Mi dicono che Ischia e Club Aquatico siano le due squadre più attrezzate del Girone, quindi iniziare con una delle due forse è meglio perché alla prima partita potrebbe non essere ancora in palla o comunque rodata nei movimenti. Noi cercheremo di fare il meglio possibile, nella speranza di poter giocare con il pubblico sugli spalti per respirare vera pallanuoto. Noi vivremo alla giornata, cercando di fare il massimo dei punti con l’obiettivo di dare spazio ai più giovani del roster. Sono arrivati Morretti e Di Fulvio, un lusso per la categoria, e spero che siano da traino ai meno esperti”. In casa Club Aquatico l’innesto doc è il centroboa Jeremy Abela. “Parliamo di un nazionale maltese”, le parole di coach Paolo Bocchia, “davvero bravo. Come sempre noi punteremo su forza e coesione del gruppo, perché è il collettivo che fa la differenza. Partiamo per fare bene, consapevoli che le squadre campane hanno organici e budget importanti e, in generale, qualcosa in più delle altre in un raggruppamento di altissimo livello”. 

Commenti

Video - L'addio di Leo Junior al calcio (a Pescara)
Matteassi: "Priorità centrocampista centrale". E ci sono importanti novità...