Prima squadra

Pesoli: "Auteri e Matteassi a Pescara, ecco cosa penso"

A TuttoC: "Ottime scelte"

Redazione Ps24
25.06.2021 00:01

 Emanuele Pesoli, ex difensore del Pescara e successivamente vice di mister Pillon proprio sulla panchina del Delfino, ha commentato ai microfoni di TuttoC.com i recenti sviluppi in casa biancazzurra a TuttoC. Ecco le dichiarazioni integralmente rese dall'ex pescarese al portale :

La società ha scelto Auteri per la panchina.
"Sicuramente un'ottima scelta, un allenatore navigato, esperto, che conosce la categoria. Purtroppo a Bari non è riuscito a incidere perché secondo me non ha avuto un buon sostegno dalla società. La Serie C è un campionato tosto, dove non sempre i nomi prevalgono su entusiasmo e organizzazione". 

Che tipo di gioco vedremo?
"Auteri è un allenatore molto propositivo, che predilige un calcio offensivo. Sotto tanti punti di vista ha delle idee che mi ricordano Zeman. Sicuramente farà un calcio spettacolare, con una squadra d'attacco. Bisognerà organizzare un'ottima fase difensiva, in C c'è meno qualità rispetto ad A e B, ma c'è tanta corsa. Quindi se concedi spazio e campo, rischi di essere preso in infilata". 

Come direttore sportivo il club ha puntato su Matteassi, un dirigente giovane che a Modena ha fatto bene. 
"Lo seguo dai tempi del Piacenza, dove ha fatto molto bene, sfiorando la Serie B. Si è riconfermato a Modena ed è la scelta giusta. Il Pescara così ha ringiovanito, ha dato freschezza al comparto dirigenziale, sì consolidato ma che negli ultimi anni aveva fallito gli obiettivi. Era un obbligo provare a dare una sterzata, e Matteassi è l'uomo giusto per un campionato dove non servono nomi ma un mercato nel quale bisognerà conoscere bene i profili da prendere". 

Che mercato sarà quello del Pescara a proposito?
"L'obiettivo è sotto gli occhi di tutti: una pronta risalita in B. Non può permettersi di sbagliare mercato e campionato. Questa retrocessione potrebbe costare cara alla lunga. Come dice il presidente, il Pescara è una società sana, con i conti in regola, ma è obbligata a vincere e tornare in B. Restare in C potrebbe compromettere tanto di questa piazza strepitosa".

Commenti

Mercato, al via le manovre
Priorità dismissioni: la situazione aggiornata