Prima squadra

Maniero-gol e il Delfino spera ancora: #PescaraLivorno 1-0

All'Adriatico è andata così...

27.07.2020 20:52

A CURA DI CLAUDIO ROSA - 

Finalmente i tre punti. I biancazzurri tornano alla vittoria, in una partita dall’enorme importanza. Per il Pescara, gol di Maniero, che regala così la speranza di una salvezza diretta. Ora l’ultima - decisiva - sfida, venerdì contro il Chievo.


LA GARA - Cambio di modulo per Sottil, che passa dal 3412 al 4321: Drudi in difesa con Bettella, a centrocampo Palmiero in mezzo insieme a Memushaj e Kastanos me tre davanti confermato Maniero. La risposta del Livorno è invece affidata ai giovani: torna Coppola in difesa, con Haoudi e Murillo a guidare l’attacco.

Biancazzurri che approcciano subito bene a questa partita, estremamente delicata per il Delfino. A guidare l’offensiva sono soprattutto Clemenza e Bocic, che si cercano e si trovano con molta continuità. La prima vera occasione arriva però al quarto d’ora, quando Bocic scappa sulla sinistra e regala un ottimo pallone al centro da Maniero, ma il tiro dell’attaccante biancazzurri è respinto da Boben. Subito la riposta del Livorno è affidata da Trovato, ma Fiorillo fa buona guardia spedendo in corner il tiro. Delfino però più in palla, che va vicino al vantaggio prima con Kastanos, il cui tiro è però respinto dalla retroguardia amaranto, e con Clemenza poi. È soprattutto il fantasista abruzzese il più ispirato dei biancazzurri, ma il suo sinistro sfiora soltanto il palo, meritando una fortuna maggiore. La grande occasione gli arriva però sul piede al ventunesimo, quando alza di troppo il pallone su un tiro praticamente a botta sicura. I biancazzurri però sono dentro al match ed impongono la loro superiorità, non trovando comunque la via del gol. Alla mezzora è il turno di Memushaj, che dal limite fa partire un insidioso mancino, ma anche in questo caso agli abruzzesi manca la concretezza. L’albanese ha un’altra buona occasione qualche minuto dopo, sull’appoggio di Bocic, ma la risposta di Neri è attenta e precisa. Delfino ormai totalmente riversato nella metà campo amaranto, versando però il fianco alle ripartenze. Ed è proprio da un fulmineo contropiede che gli avversari hanno la loro migliore occasione, ma Haoudi non trova la porta per pochi centimetri. È l’ultimo brivido del primo tempo, che si chiude a reti bianche.

La ripresa ricomincia con i primi cambi dei due allenatori: dentro Pallecchi per Haoudi e Pucciarelli per Kastanos. Subito il Pescara riesce a sbloccare la gara: buona ripartenza guidata Clemenza prima e Pucciarelli poi, che scarica al centro da Maniero che non può far altro che buttare la palla dentro la rete. Il Pescara fatto il gol non si sbilancia, ma continua ad imprimere il proprio ritmo alla partita, restando saldamente al comando del match. Ci riprovano ancora Pucciarelli e Clemenza, ma nessuno dei due riesce a trovare il bersaglio grosso. Il Livorno però non sembra avere la forza di riaprire la partita, ed il Pescara allo stesso tempo evita di lasciare inutili spazi agli avversari. Ne risente la partita, ora ferma e bloccata a centrocampo. Il match dunque scivola via così, con i biancazzurri che non rischiano più nulla fino alla fine ed ottengono tre punti di un’importanta enorme.


TABELLINO

Pescara - Livorno 1-0

Marcatori: 52’ Maniero (P)

Pescara (4-3-2-1): Fiorillo; Zappa, Drudi, Bettella,  Balzano (dal 64esimo, Del Grosso); Memushaj, Palmiero (dal 68esimo, Busellato),  Kastanos (dal 46esimo, Pucciarelli, dall’82esimo, Crecco)); Clemenza (dal 68esimo, Bruno), Bocic; Maniero; All. Andrea Sottil

Livorno (3-5-2): Neri; Boben, Coppola, Marie Sante; Morelli (dal 72esimo, Fremura), Awua, Luci (dal 72esimo, Agazzi), Trovato (dal 53esimo, Porcino), Seck (dal 58esimo, Ruggiero); Haoudi (dal 46esimo, Pallecchi), Murilo; All. Antonio Filippini

Ammoniti: Clemenza (P), Drudi (P), Kastanos (P), Palmiero (P), Memushaj (P), Bocic (P), Coppola (L)

Espulsi: /

Arbitro : Ivan Robilotta di Sala Consilina

Commenti

Ciclismo strada, pista e mountain bike: tutte le date delle corse in Abruzzo
Maniero:"Vogliamo salvarci a tutti i costi"