Prima squadra

Mercato: la "sponda" arriverà da Ascoli e Ternana?

Senza dimenticare il Benevento..

Redazione Ps24
08.06.2021 00:47

Il mercato del Pescara, appena partirà, avrà una grande priorità: liberarsi dei giocatori che hanno contratti pesanti e che non fanno parte del nuovo corso. La lista è lunga e include elementi che hanno come handicap l'alto ingaggio e altri che sono vincolati ma sui quali non si punterà.

La “sponda” per le operazioni in uscita può arrivare da club amici come Benevento e Ternana o da società che hanno nel mirino qualche biancazzurro che può far comodo alla propria causa, come l'Ascoli. 

Circa il Benevento, il rapporto Vigorito-Sebastiani poterà alla conclusione di qualche nuovo affare oltre al riscatto sannita di Diambo. Qualche giocatore pescarese potrebbe infatti passare alla Strega, che ha inoltre puntato i migliori elementi della Primavera. Alcuni di questi passeranno al Benevento, a cui piacciono in particolare Longobardi, Mercado e Chiarella. Dalla Campania ci sono conferme in tal senso. Il percorso inverso potrebbe essere fatto da Basit, che dopo i pochi mesi senza presenze in prima squadra potrebbe avere una nuova chance in riva all'Adriatico.

Con la Ternana poi qualche altro affare si farà. Con Leone i contatti sono continui e porteranno certamente a qualche operazione. Alle fere interessano parecchi giocatori (da Fiorillo a Drudi, passando per Busellato e Crecco) ma probabilmente uno tra Masciangelo e Nzita può realmente finire in Umbria. I rossoverdi hanno bisogno di un terzino mancino, possibilmente giovane, ma bisognerà trovare la quadra per perfezionare l'uscita di uno dei due che pesano ancora a bilancio. Non bisogna insomma fare minusvalenza. Prestito con diritto/obbligo di riscatto la soluzione, con pagamento dilazionato? Potrebbe essere. Laverone e Suagher potrebbero invece fare la strada inversa. 

C'è poi l'Ascoli, che ha messo nel mirino Galano e Scognamiglio. Per il primo qualche sondaggio è stato già portato da persone vicine alla presidenza bianconera, ma col ruolo di d.s.vacante dopo l'addio di Polito per imprimere l'accelerazione serve un nuovo direttore che abbia operatività (tra i candidati ci sono anche Lupo e Goretti). Sia Galano sia Scognamiglio hanno già giocato alle dipendenze di Sottil, proprio a Pescara, e da quanto risulta il tecnico gradirebbe tornare a lavorare con loro. 

Commenti

Le cugine pescaresi si preparano al post season
Info e disposizioni accessi per Pescara-Verona (Supercoppa Primavera)