Prima squadra

Auteri: "Possiamo essere molto più competitivi rispetto al girone d'andata"

La vigilia del tecnico biancazzurro

21.01.2022 12:20

Dallo stadio Adriatico, dove la truppa è impegnata nella rifinitura, torna a parlare Gaetano Auteri. Dopo un mese di stop, si torna domani in campo e il Pescara è chiamato alla rincorsa mozzafiato alle zone nobili della graduatoria. Ecco le parole del tecnico in conferenza stampa:

"Abbiamo fatto un girone d'andata un po' discontinuo soprattutto dal punto di vista individuale, abbiamo cambiato anche assetto non per cercare la luna del pozzo ma per trovare altre soluzione. Ma è il passato, dobbiamo giocare da squadra. Abbiamo iniziato un altro percorso che dobbiamo confermare in campo, poniamoci l'obiettivo di vincere le partite facendo meglio dell'avversario. Possiamo essere molto più competitivi rispetto al girone d'andata. Nzita? Le chance le do a tutti. Non c'è un rapporto cattivo con lui, assolutamente. Ha grande qualità, la mia incazzatura, delusione è che un giocatore di quella caratura deve fare il salto di qualità professionale. Dobbiamo aiutare tutti a farlo diventare più uomo e professionista, è un ragazzo intelligente che rappresenta un capitale della società. Non bastano le promesse, deve parlare il campo. 

Il Montevarchi gioca un ottimo calcio, ha contenuti e qualità. E' squadra giovane e ben allenata, ha raccolto meno di quel che meritava. E' squadra aggressiva, si difende e riparte col suo calcio collettivo. E' avversario bello tosto, gioca a calcio ma contiamo di farlo anche noi. Sarà una bella partita. Dobbiamo provare a sfidare chiunque attraverso il gioco e i contenuti, poi parlerà il campo. Le prime hanno un margine enorme, hanno una media punti impressionante e hanno preso in largo dimostrando in campo. Noi possiamo acquisire maggiore consapevolezza delle nostre qualità, poi nel calcio mai dire mai. non facciamo chissà quale pensiero rispetto alle prime, ma abbiamo un girone intero per risalire posizioni. Formerei oggi per il terzo posto? Sì, certo. Sto cercando di trasferire al gruppo l'obiettivo di fare il 25% di punti in più rispetto al girone d'andata. Siamo in grado di fare un percorso migliore. La squadra sta molto bene dal punto di vista fisico e ha lavorato bene, siamo pronti. I dubbi di formazione ci sono sempre, ma ripartiremo dalle scelte di fine 2021.

La cessione del club? Le voci si sentono ma qui a noi non manca nulla, ci sono condizioni ideali per fare calcio e la società ha progetti importanti anche dal punto di vista giovanile. Qui si può fare calcio, le voci dell'esterno ci influenzano poco. Il presidente è presente, non è una proprietà assente, e ci confrontiamo sempre". 

Commenti

Alla scoperta della pescarese Gaia Realini, astro nascente del ciclismo
Cessione società, le ultime notizie (importanti)