Prima squadra

Pescara-Pistoiese 2-0, le pagelle dei biancazzurri

Seconda vittoria di fila per il Delfino.

13.12.2021 09:26

A CURA DI MATTEO SBORGIA - 

Il Pescara fa il bis. Dopo il successo di Grosseto della settimana scorsa, i biancazzurri hanno avuto la meglio anche sulla Pistoiese e continuano la mini striscia positiva di vittorie. Curiosità: prima volta in stagione per gli uomini di Auteri con questo risultato. Un goal per tempo per gli adriatici: 26’ del primo tempo la sblocca Diambo, bravo a farsi trovare pronto su un cross di Ferrari. Al 77’ della ripresa la chiude Rauti, che sfrutta alla perfezione un assist di Pompetti, e da rapace d’area di rigore fredda Crespi. Nel bel mezzo un po’ di sofferenza: troppi palloni persi in uscita e qualche ripartenza di troppo concessa agli uomini di Sassarini che nella prima frazione sono pericolosi con Ricci (39’ pt)che colpisce il palo di testa su azione di calcio d’angolo. Al difensore Gennari, poco dopo, viene annullato un goal. Detto questo, risultato mai in bilico. Bene così. Ora occorre continuare e ridurre il più possibile il gap in zona playoff. 

Sorrentino 6+: Solita buona partita per l’enfant prodige biancazzurro che passa un pomeriggio tranquillo senza sporcarsi i guanti. Nel corso del primo tempo, si concede anche un dribbling su Valiani in piena area di rigore. Ha personalità da vendere e si vede 

Drudi 6+: Torna titolare dopo la squalifica e fa sentire la sua presenza da subito, ingaggiando un duello tutto fisico con Vano. Perde Gennari sul gol poi annullato al difensore dei toscani. E’ sfortunato: esce per ben due volte nel corso della prima frazione a causa di problemi fisici che gli permetteranno di continuare la contesa fino al termine dei primi 45 minuti(45’ s.t. Ingrosso) 6: Questa volta è attento, presente e ordinato 

Veroli 6+: Continua il suo percorso di crescita. E’ sempre attento, presente e ordinato 

Illanes 6+: Altra buona prestazione per lui. Quando c’è da battagliare non tira mai indietro la gamba 

Zappella 6: Parte in maniera meno brillante del solito. Cresce nella ripresa, quando ci sono più spazi da sfruttare. Nel complesso buona prestazione 

Rasi 5.5: Non conferma la buona prova fornita a Grosseto. Poco presente in fase offensiva, cerca di darsi da fare dando una mano in quella di difesa 

Diambo 6,5: Primo tempo sontuoso per lui condito dal goal con cui porta in vantaggio il Pescara. Sempre presente in fase costruzione e interdizione della manovra. Nella ripresa esce un po’ dai radar e viene sostituto. Bene così(66’ Memushaj 6): Entra bene con impegno e carattere. Lucido nel fornire il passaggio per il tiro di Chiarella su cui si oppone da campione Crespi 

Pompetti 6,5: Solita prestazione autorevole e matura. E’ il fulcro della manovra biancazzurra. Il numero 21 non ha paura delle responsabilità. Incanta e disegna calcio. Da urlo, o per meglio dire alla Verratti, l’assist per la rete di Rauti 

D’Ursi 5: Mai nel vivo della manovra, sembra essere quasi avulso dal gioco. Cerca di impegnarsi ma non è in giornata e lo si percepisce (66’ Chiarella 6): Entra con piglio. Tra lui e il primo goal con questa maglia, c’è solo Crespi che compie un autentico prodigio 

Ferrari 6.5: Sempre nel vivo del gioco: lotta, si propone, gioca di sponda. Sul primo goal, è bravissimo a pressare Crespi e ad indurlo all’errore, a quel punto recupera palla e pizzica al centro Diambo che da fa tutto bene, come già detto. Stavolta non è preciso in zona goal, ma ci può stare vista la dinamicità di gioco mostrata e dimostrata (67’ Rauti 6.5): Si presenta con un grande sprint. La seconda rete dei dannunziani porta la sua firma ed è un gran gesto di tecnica, rapidità e coordinazione 

Clemenza 5,5: Stavolta non incide. Cerca di fare qualcosa ma è sempre poco preciso. Mezzo voto in più rispetto a D’Ursi, solo perché, rispetto a lui, un po’ di più nel vivo del gioco. Da questo giocatore però ci si aspetta sicuramente di più(75’ Cancellotti sv) 

Auteri 6.5. Da quando è tornato al suo 3-4-3 i risultati si vedono. La fiducia ai giovani lo sta premiando. Circa la partita di ieri, non ha sbagliato nulla. Cambi compresi. Guai fermarsi, il ferro si batte quando è caldo

Commenti

Video - L'addio di Leo Junior al calcio (a Pescara)
Rauti: "Mercato? Non ho ancora parlato col Torino, ma.."