Prima squadra

Occhio Pescara, c'è da blindare Pontisso

Tante squadre cadette su di lui, che a fine stagione senza B del Pescara è svincolato

29.03.2022 00:01

Futuro tutto da scrivere per l'arrivo top nel mercato di gennaio in casa Pescara. Due mesi fa il Pescara ha ingaggiato Simone Pontisso dal Vicenza a titolo definitivo, ma ha firmato un contratto di soli sei mesi con opzione di rinnovo in caso di promozione. In pratica, senza B del Delfino, il giocatore sarebbe svincolato e “scritturabile” da qualsiasi squadra a parametro 0. La situazione contrattuale di questo centrocampista fa gola a tante, tantissime squadre. Parecchie già cadette, altre potenzialmente promosse (dal Modena al Bari, ad esempio). Pontisso non avrebbe preclusioni a restare in biancazzurro a prescindere dalla categoria nella quale giocherà l'anno prossimo il Delfino, ma finora non sono stati intavolati discorsi per prolungare il legame indipendentemente dall’epilogo del torneo. Un accordo inter partes prima della chiusura della stagione sarebbe opportuno per blindarlo a prescindere: è ancora assai giovane  (da poco ha compiuto 25 anni) e le sirene di mercato già cantano al suo indirizzo. Fargli firmare un contratto ora significherebbe mettere un primo, importantissimo tassello per il Pescara che verrà o comunque consentirebbe di non perderlo a 0 qualora in estate dovesse arrivare un'offerta irrinunciabile per il club e per lo stesso giocatore da una categoria superiore. La questione societaria, in ogni caso, costituisce un freno. Ma Pontisso andrebbe ri-firmato a prescindere da cessione o meno del club: è un capitale tecnico ed economico, uno dei pochi insieme ai giovani di proprietà, che andrebbe tutelato.

Commenti

Abruzzo & Giro d’Italia, una lunga storia d’amore tutta rosa: Merckx, Pantani, Bernal e poi...
Mondiali 2022: quante probabilità ha l’Italia di volare in Qatar?