Prima squadra

Chiricallo a PS24:" Pescara, fidati di Colombo. Sui biancazzurri, Cuppone , il Monopoli e la partita dico che..."

Parla in ESCLUSIVA a PS24 l'ex ds dei pugliesi che portò il tecnico lombardo in biancoverde

09.12.2022 00:01

A CURA DI MATTEO SBORGIA

Giocatore, allenatore e direttore sportivo. E' piuttosto poliedrica l'attività professionale  nel mondo del calcio di Marcello Chiricallo. Classe 1965, barese, inizia la sua carriera calcista nel Matera, poi prosegue nella Vigor Lamezia , Monopoli, Vigor Trani e infine Prosacco. Appese le scarpette al chiodo, comincia la sua avventura in panchina: Barletta, Monopoli, Mugnano e Brindisi le tappe. Nel 2019, viene nominato responsabile del settore giovanile del Monopoli. Dall' agosto 2020 al marzo 2022 è direttore sportivo della prima squadra della società del presidente Lopez. Nel 2021-2022 ha il merito di scegliere per la panchina dei pugliesi il mister lombardo Alberto Colombo. Sarà un'annata ricca di successi e di record, la migliore nella storia del club. Noi di Pescarasport24, in occasione del match tra Monopoli e Pescara( in programma domenica alle 17:30), abbiamo intervistato  in ESCLUSIVA l'ex ds del sodalizio biancoverde.

Come e perchè quando era il direttore sportivo del Monopoli decise di puntare su Alberto Colombo?

A prescindere da quello che era stato il suo percorso professionale fino a quel momento, fatto di esperienze nei settori giovanili ma anche alla guida di squadre con un certo blasone, ho pensato che dopo un paio di annate non proprio esaltanti avesse voglia di rilanciarsi. Non lo conoscevo, ma dopo un incontro che abbiamo avuto, ho deciso di sceglierlo. Serietà e conoscenza della materia calcistica a 360° sono stati gli aspetti che mi hanno conquistato”

Quali sono le caratteristiche umane e professionali che le piacciono di più del mister?

“Alberto è una  persona seria, preparata, equilibrata e concreta nello svolgimento del suo lavoro. Grande conoscitore del mondo del calcio. Condivido tantissimo le sue idee"

Il Pescara, dopo un percorso esaltante, ha inanellato 3 sconfitte consecutive: quali sono a suo avviso i motivi di questa crisi e come se ne esce?

“Innanzitutto i momenti di crisi nel corso della stagione sono fisiologici, ci stanno. Poi, bisogna individuare e capire se si tratta di un calo fisico o mentale. La squadra  biancazzurra per esempio a mio avviso contro il Taranto ha sbagliato approccio e atteggiamento. Nel calcio occorrono attenzione e concentrazione sempre, in ogni partita, altrimenti non si va da nessuna parte. Anche l'anno scorso, comunque, il Monopoli guidato da Colombo ha perso 3 partite consecutive nel girone d'andata tra la settima, l'ottava e la nona nona  giornata (contro Bari, Campobasso e Foggia). Il mister fu bravo a lavorare per ricompattare il gruppo e a motivare di nuovo i calciatori. La scorsa stagione per il nostro Monopoli è stata straordinaria, la migliore del club fino a questo momento: 5° posto in classifica, accesso al secondo turno dei playoff( non era mai accaduto). Tornando all'attualità, il tecnico ha i mezzi per uscire da una situazione del genere, bisogna solo individuare i motivi e lavorare sulle cause, al fine di apportare i correttivi giusti"

Qual è il giocatore biancazzurro che le piace di più?

“Cuppone è sempre una garanzia per continuità di rendimento in questa categoria. Il Pescara ha un ottimo organico. Bisogna essere equilibrati e onesti nel dire che la squadra sta disputando un ottimo campionato. I dannunziani sono inferiori solo alle due calabresi a livello di nomi, ma mentre il Catanzaro sta facendo una stagione mostruosa, per il secondo posto la lotta è ancora aperta e gli adriatici devono essere bravi a non perdere contatto con la vetta. Insomma: il Crotone è ampiamente alla portata, a patto che ci si rimetta subito in carreggiata subito"

Il Monopoli rispetto alla scorsa stagione ha cambiato molto, che tipo di squadra è?

“ Da quello che si evince Il Monopoli è una squadra senza identità in questo momento. La società ha deciso di cambiare  modulo e percorso durante durante l'ultima sessione di calciomercato, puntando su giocatori sicuramente di livello che però di fatto non si sono ancora amalgamati con i senatori. In più, il cambio del modulo e l'avvicendamento in panchina non hanno portato i frutti sperati, anzi. La squadra ha sempre praticato il 3-5-2, i calciatori erano abituati a quel tipo di modulo. Ogni cambiamento cela sempre un'incognita: di certo bisogna fare in modo che i giocatori( compresi i nuovi) si adeguino al nuovo sistema di gioco e non è semplice o scontato che ciò avvenga. Vedo molta confusione anche e soprattutto sotto l'aspetto tecnico - tattico”

Monopoli - Pescara che partita sarà?

“A mio parere sarà una partita di svolta per entrambe le compagini. Il Pescara ci terrà a fare risultato per riprendere il suo percorso. Dal canto suo, il Monopoli, dal canto suo, ha la necessità di venire fuori da una situazione che a mio è molto difficile e complicata. La classifica è molto corta, in breve tempo si può passare dai playoff ai playout. Conteranno molto le motivazioni. Approccio e atteggiamento faranno la differenza. Match difficile, comunque”

 

 

 

Commenti

Grande Partenza del Giro dall'Abruzzo: parte il conto alla rovescia!
Ufficiale: Pescara-Picerno cambia orario