Pallanuoto

Sfuma la promozione in A2 per le pescaresi della pallanuoto

Club Aquatico (uomini) e Pescara (donne) cedono all'ultimo atto

Redazione Ps24
19.07.2021 10:51

Non c'è stato il lieto fine tanto agognato. La bella favola del Club Aquatico Pescara si è conclusa senza ciliegina sulla torta a Gara 3 della serie finale. Ad essere promossa in serie A2 è stata la President Bologna (attesa dal presidente regionale Bonaccini per la premiazione, dopo che via social il Governatore ha fatto complimenti al team emiliano), che nell'ultimo e decisivo atto si è imposta per 11-6 (parziali: 2-0, 2-1, 5-1, 2-4), sfruttando per lo spareggio il fattore campo che si era conquistato chiudendo in regular season davanti agli orange. Gara 3 è stata simile nel suo svolgimento a Gara 1, disputata nella stessa vasca, quando i felsinei subito furono padroni del match, poi chiuso con 8 reti di scarto (11-3). Gara 2 aveva avuto un andamento completamente diverso, con il Club a prendere in mano le redini dell'incontro nei tempini centrali dopo un primo parziale di sostanziale equilibrio, con l'acuto finale di Di Fonzo per il 9-8 conclusivo a far esultare il tifo pescarese, presente anche domenica a Bologna (era stato organizzato infatti un pullman per seguire la squadra in Emilia Romagna). 

Aver perso in finale, però, potrebbe aprire spiragli di ripescaggio in A2 per il Club qualora alcune società tra le aventi diritto in estate dovessero rinunciare all'iscrizione. Le speranze sono concrete

Passando al campionato femminile, si è spento anche il sogno del Pescara di essere promosso in A2. Le ragazze biancazzurre nel concentramento finale di Viterbo a 4 squadre, ha chiuso al terzo posto, andando ko contro Lazio (13-11) e Cosernuoto (9-7), entrambe poi promosse, e vincendo solo l'ultima, inutile sfida contro l'Aquarius Trapani per 16-7.

Commenti

Mercato: sfuma Cheddira, ci sono altre strade aperte
Scognamiglio è ad Avellino: ecco foto e dettagli