Prima squadra

Se il tridente inizia davvero a ingranare....

Terzo posto possibile!

01.02.2022 00:01

Finalmente Eugenio D'Ursi! Dopo un intero girone d'andata con il freno a mano tirato, nell'ultima gara di gennaio è finalmente sbocciato il giocatore che può davvero far compiere al Pescara il salto di qualità. Il merito è di mister Gaetano Auteri, colui che lo ha fortemente voluto a Pescara dopo averlo allenato a Catanzaro e Bari, che ha insistito a schierarlo titolare anche quando probabilmente era più facile accantonarlo. Era finito nel mirino della critica e dei tifosi il giocatore dopo una prima parte di stagione più che anonima, nella quale nemmeno a sprazzi aveva fatto vedere il suo talento. Ma Auteri ha insistito tanto (troppo, dicevamo tutti in coro, noi inclusi) su un giocatore per il quale stravede e che è stato frenato anche dal Covid nel girone d'andata. Quasi mai sufficienti le sue prove, nonostante l'impegno non sua mai mancato. Adesso da Viterbo parte un nuovo campionato per lui. E per il Pescara, ora al quarto posto solitario in classifica e con una striscia aperta di 7 risultati utili consecutivi. Nelle due gare disputate a gennaio dal Delfino, sembra essersi definitivamente sbloccato il tridente biancazzurro nel suo complesso: 7 gol complessivi della squadra in 180 minuti, tutti griffati dai 3 uomini d'attacco (3 Ferrari e Rauti, 1 D'Ursi). Ferrari è già a quota 11 gol in 1.100 minuti di impiego, Rauti a 5 e c'è Clemenza, un palo nell'ultimo match, che appena sarà completamente ristabilito dai postumi della positività riscontrata post Natale promette di tornare ad essere quel trascinatore che è stato nelle prime partite della stagione 2021-22. Senza dimenticare il nuovo arrivato Cernigoi…. Ma forse è proprio D'Ursi l'uomo che può far alzare l'asticella ai biancazzurri. Storicamente è sempre andato meglio nella seconda metà di un campionato rispetto alla prima. Basta vedere gli almanacchi. E lui ha confermato. “Nella mia carriera”, le parole D'Ursi domenica scorsa, “nel girone di ritorno ho sempre fatto tanti gol, più di quelli del girone d'andata, spero di continuare su questa strada anche in questa stagione. Sono molto fiducioso per me e per la squadra, abbiamo ingranato bene questa seconda parte di torneo. Maturità e vittorie sono le chiavi per salire in classifica”. Adesso serviranno altri risultati pieni nelle partite che precedono le sfide a Reggiana, Entella, Modena e Cesena. La rincorsa è solo all'inizio, ma con un tridente così……


 

Commenti

Dall'Africa alla serie A passando per l'Abruzzo: la storia dell'atalantino Sidibe
Designato l’arbitro di Pescara-Carrarese