Pallanuoto

Le cugine pescaresi si allenano per il via del campionato tra dubbi e incertezze

Pescara e Club Aquatico inizieranno il campionato il 12

03.02.2022 08:00

Slitta ancora di una settimana il via della stagione di pallanuoto in serie B. Il campionato, che vede ai nastri di partenza le cugine Pescara e Club Aquatico, doveva partire il 15 gennaio, ma l'evolversi della pandemia ha consigliato alla Fin un primo rinvio al 5 febbraio ed un secondo – comunicato alle società solo ieri – di altri 7 giorni. 

Il 19 gennaio c'era stata una riunione in videoconferenza tra la Federazione ed i club, nella quale parecchie società avevano espresso i propri timori e numerose perplessità su una ripartenza con le modalità annunciate inizialmente (in particolare le squadre campane e pugliesi) e sono state vagliate 3 soluzioni. La prima, poi prescelta, era quella di mantenere formula e calendario iniziali ma di partire con la quinta giornata originale per poi recuperare in coda le partite mancanti. Le altre soluzioni valutate erano di mantenere gli organici invariati ma di fare dei mini concentramenti in città diverse con più gare incrociate in uno stesso weekend, oppure, soluzione che sembrava essere la favorita dalla maggioranza delle società interessate, era quella di formare, come già avvenuto nella scorsa stagione, dei sottogruppi per la regular season con playoff e playout incrociati per poi stabilire i verdetti. Per l'esigenza di mediare tra quanto richiesto e la volontà di ripristinare un'attività sempre più in linea con quanto in essere nelle stagioni pre-pandemia, la Federazione ha deciso, per questa stagione di non variare la formula del torneo di Serie B maschile rispetto a quanto precedentemente deliberato e quindi, anche per venire incontro all'esigenza manifestata dalle società di sanare le situazioni di positività e/o relative al "return to play" degli atleti ed al contempo di non terminare eccessivamente tardi il campionato, si è stabilito di procrastinare la data di inizio del campionato di una settimana ma di ridurre la fase dei Play Off tornando alla vecchia formula che coinvolgeva solamente le prime 2 classificate di ciascun girone. L'inizio del campionato sarà dunque sabato 12 febbraio, partendo dalla 5^ giornata di andata e rispettando l'andamento previsto. Le prime 4 giornate di andata saranno messe in coda al campionato e nello specifico dal 28 maggio al 18 giugno. 

In questa situazione, le due cugine pescaresi si stanno allenando e dando vita, almeno una volta a settimana, ad allenamenti congiunti e partitelle. Il Pescara, inoltre, ha aggiunto ai test match con il Club Aquatico anche una partita nella vasca della Vis Nova Roma per affrontare la formazione Under 20 dei capitolini. Ma è chiaro che la preparazione risente dei dubbi e delle incertezze. “Stiamo lavorando tutti per cercare di farci trovare pronti quando finalmente potremo scendere in vasca per il campionato”, le parole di coach Paolo Bocchia, l'anno scorso miglior allenatore della serie cadetta con la finale playoff conquistata e portata a Gara 3, “in particolare noi ci stiamo concentrando sullo sviluppo dei concetti del gioco e sull'amalgama della squadra. I ragazzi rispondono bene alle sollecitazioni e si impegnano, sono premesse buone in attesa di poterci testare in gare ufficiali”. 

Commenti

Alla scoperta di Mario Ierardi
Solo pari per un brutto Delfino: #PescaraCarrarese 1-1