Prima squadra

Questione ds, si aspettano sviluppi

Circa l'allenatore per Auteri serve prioritariamente la risoluzione col Bari

Redazione Ps24
10.06.2021 11:17

A CURA DI MATTEO SBORGIA - I giorni passano e il Pescara non ha ancora annunciato direttore sportivo e allenatore. I contatti e le voci si susseguono, ma le riflessioni di Daniele Sebastiani proseguono e non è dato sapere fino a quando. 

Andiamo con ordine. Con il direttore sportivo Martone e De Sarlo, secondo quanto ci risulta, c’è stata solo una chiacchierata che non dovrebbe sortire effetti positivi. L’imprenditore di Battipaglia entrerebbe nel club solo a determinate condizioni. Una vera e propria trattativa in questo senso non è mai iniziata e sviluppi al momento sono da escludere. Aniello Martone, ds della Casertana (con cui ha 4 anni di contratto), sembra allontanarsi del tutto. Anche con lui il numero uno biancazzurro ha avuto solo uno scambio di considerazioni e nulla più. La candidatura di Marcello Di Giuseppe rimane in lizza, ma secondo fonti qualificate da noi consultate, non ci sarebbero stati contatti. Ma resta nome plausibile e gradirebbe anche Auteri tecnico. Oscar Magoni dopo il colloquio con la proprietà sarebbe intenzionato a proseguire il suo lavoro alla FeralpiSalò. Il tecnico Massimo Pavanel, invece, ha chiesto e ottenuto la risoluzione del rapporto con il club lombardo e ora si guarda intorno in attesa della giusta opportunità. Il nome dell’ex Daniele Delli Carri circola, ma secondo fonti attendibili non ci sarebbero stati approcci di nessun tipo con i biancazzurri. Chi conosce bene il ds pugliese, però, è sicuro che qualora Sebastiani lo chiamasse ne sarebbe contento e accetterebbe questa sfida con entusiasmo. L’ex difensore della Fiorentina tra le altre (ora in Albania dove tra le fila dell’Apolonia Fier svolge il doppio ruolo di direttore generale e sportivo), avrebbe nel suo contratto una clausola che gli consentirebbe di liberarsi subito nel caso di una chiamata dall’Italia. Tuttavia il suo profilo non sembra essere preso in considerazione anche per questioni ambientali. Pietro Fusco continua a rimanere nel borsino. Secondo quanto da noi appurato, però, non ci sarebbero contatti recenti tra le parti. Al dirigente campano sarebbe stato chiesto di attendere una settimana, ora ne sono trascorse tre. Dunque l’ex Samb si starebbe guardando intorno con la Cavese in forte pressing per assicurarselo. Tuttavia tutto può ancora succedere, compreso un ritorno di fiamma del Pescara

Commenti

Ci sarà un Pescara in Serie A nel 2021-22
Fabio Ferraresi riparte dal Silvi!