Prima squadra

Sondaggi e suggestioni: non decolla il mercato biancazzurro

Tanti interessamenti, poche trattative concrete aperte

Redazione Ps24
27.06.2021 00:01

A CURA DELLA REDAZIONE CON IL CONTRIBUTO DI MATTEO SBORGIA -

Scongiurare il rischio di partire per il ritiro di Palena (17-28 luglio, come da noi anticipato, con raduno per visite e primi allenamenti in sede a partire da qualche giorno prima) con pochi volti nuovi è una delle necessità di un mercato biancazzurro che stenta a decollare. Il tanto decantato repulisti forse non ci sarà e le possibili mancate dismissioni condizioneranno in negativo anche un mercato in entrata che deve fare i conti con la lista bloccata. Lo stallo nelle dismissione complica tutto e anche su giocatori ritenuti vicini al trasferimento possono sorgere intoppi (vedi il centro campista De Risio, che ha Pescara in cima alla sua lista ma che ora è corteggiato anche da Modena, SudTitol Catanzaro). 

Tuttavia Matteassi è ovviamente comunque al lavoro per portare qualche innesto doc. L'ultima idea conduce a Cosimo Chiricò, jolly d'attacco che rientra all'Ascoli dal Padova ma che dai bianconeri è in uscita. Il gradimento pescarese è confermato. Piace anche al Foggia ma il suo sbarco in rossonero è frenato dall'alto ingaggio percepito e il suo agente nella settimana entrante incontrerà il ds piceno Fabio Lupo per fare il punto della situazione. Può giocare su entrambe le corsie d'attacco, ma prediligendo quella destra per affondare il colpo serve la partenza di Galano, anche per un aspetto squisitamente economico. Sul “Robben di Puglia” al momento non ci sono squadre in pressing, dunque il rischio è di perdere l'eventuale treno Chiricò a meno che il Pescara non decida di prendere il giocatore a prescindere dal destino di Galano (ipotesi difficile). Chiricò ha ancora un altro anno di contratto con il club di appartenenza e dunque verrà ceduto solo a titolo definitivo.

 Confermata per l’attacco anche la candidatura di Ettore Gliozzi, che noi abbiamo già accostato al Delfino in tempi non sospetti. L’attaccante del Monza è legato ai brianzoli fino al giugno 2023, ma appare difficile una sua permanenza in cadetteria. Secondo fonti qualificate, il Pescara avrebbe al momento chiesto solo informazioni su di lui. Tuttavia, visti i buoni rapporti che Sebastiani intrattiene con il ds Antonelli, con il resto del club bianzolo e con l’entourage del giocatore, non è affatto escluso un buon esito della trattativa. Niente Pescara per Marotta: andrà al Modena. Tutto fatto.

In difesa Federico Valietti resta il nome più gradito per la corsia di destra, a prescindere dal futuro di Balzano, ma si registrano rallentamenti sulla pista: il giocatore piace infatti in serie B. Tommaso Cancellotti resta l'alternativa più plausibile. 

Intanto l'ex Paolo Rachini è ufficialmente il nuovo allenatore della Renato Curi Angolana mentre L'Aquila punterà in panca su Federico Giampaolo. 

Commenti

Memushaj e altri: perchè il futuro è ancora in bilico
Zeman-Foggia, c'è la firma