Prima squadra

Monopoli-Pescara 1-2, le pagelle dei biancazzurri

Desogus strepitoso. Benissimo Boben

12.12.2022 08:58

Mister Alberto Colombo ritrova squadra e vittoria proprio nella “sua” Monopoli. Nello stadio dove l'anno scorso era idolo indiscusso e dove ha costruito la stagione dei record del club biancoverde, il tecnico biancazzurro ha ritrovato il successo e scacciato i venti di crisi che spiravano forti in quel di Pescara. E a fine gara non ha nascosto la sua soddisfazione per aver ritrovato un Pescara solido e vincente, capace ieri di trovare la settima sinfonia da 3 punti lontano da casa in 9 partite.

Plizzari 6 Ordinaria amministrazione sino all'uscita con caduta scomposta annessa che gli provoca un serio guaio alla spalla. Resterà fuori per un po', auguri (78’ Sommariva s.v. Entra a freddo il tempo di incassare un gol, sul quale non ha colpe, e di sbrigare ciò che deve senza patemi eccessivi) 

Milani 6 Ordinato, accomapgna l'azione quando può ma soprattutto copre discretamente le spalle a Desogus, che pure non disdegna di andare in pressing. 

Boben 7 Un muro. Quasi invalicabile, perchè pure quando perde il tempo della prima opposizione poi recupera e respinge. Statuario

Brosco 6 Ormai è abbonato al cartellino giallo e la gara di Monopoli non fa eccezione. L'ammonizione lo condiziona un po' ma lui con esperienza e sagacia guida la retroguardia, anche se non in modo sempre perfetto come di consueto

 Cancellotti 6 Meno arrembante del solito, ha capito che tenendo la posizione e stringendo quando serve può sigillare una retroguardia che nelle ultime gare aveva subito tanto, anzi certamente troppo 

Mora 6,5 Ci prova da fuori e sfiora il gol, ma è il suo carisma a catalizzare tutto. Pur non rubando l'occhio, sa sempre cosa fare e come farlo. Detta tempi e modi del gioco, aiutando in regia Aloi che play non è 

Gyabuaa 6 Meno dimanico del solito, mantiene la posizione senza sbilanciare la squadra ma senza nemmeno regalare i suoi proverbiali strappi. Ma a Monopoli serviva una prestazione di quel tipo (88’ Kolaj s.v.)

Aloi 6,5 E' un centrale di interdizione enon di costruizione, anche s epoi regala un lancio da lode per Desogus con il sardo che poi lo trasforma in oro. Ringhia e non tira mai indietro la gamba, andando anche in ausilio dei centrali di difesa. Buona prova davvero 

Vergani 6,5 Si fa trovare puntualissimo all'appuntamento col gol, il quarto in pochi minuti giocati (domani approfondimento). Poi cerca di far salire la squadra, soprattutto nei momenti di difficoltà. In crescita (75’ Tupta s.v.)

Cuppone 5,5 Sta tirando un po' il fiato dopo tantisisme partite a 130 km/h. Meno pungente, vivace ed intraprendente del solito, non si vede tanto ma aiuta nei ripiegamenti ed ha sulla testa una palla buona per andare in gol.  

Desogus 7,5 Strepitoso. Senza di lui il Pescara non varebbe vinto, perchè la prestazione complessiva non è stata poi superlativa. Dopo 2 minuti scaccia ansie e pèaure generali regalando un cioccolatino a Vergani solo da scartare. Il gol del raddoppio è poi un gioiello da vedere e rivedere. Deve limare ancora qualche esuberanza (il giallo inutile preso, dopo esser stato graziato un minuto prima) ma ha talento da vendere. E può solo migliorare nel rendimento, in concretezza e letture (89’ Germinario s.v.)

Colombo 6 Paga la scelta di lasciare fuori Lescano per Vergani (c'è un caso Facundo?). Ritrova il successo ed i risultati sono la sola medicina per un Delfino che non è ancora guarito ma che è convalescente

Commenti

Grande Partenza del Giro dall'Abruzzo: parte il conto alla rovescia!
The show must go on: parola di Maverick