Prima squadra

Remuntada al fotofinish! #OlbiaPescara 1-2

In Sardegna è andata così...

12.03.2022 16:29

A CURA DI RICCARDO CAMPLONE - 
Allo stadio Bruno Nespoli il Pescara vince in casa dell’Olbia per 1-2. Sardi avanti nel primo tempo con La Rosa, nella ripresa Ferrari, entrato dalla panchina al posto di Cernigoi, salva i biancazzurri ma Frascatore, al 94’, consegna i 3 punti.
LA PARTITA: il tecnico Canzi schiera un 3-4-1-2 con Biancu alle spalle delle punte Ragtzu-Udoh. Auteri vara il 4-2-3-1 con l’assenza di Pompetti c’è Pontisso affianco a De Risio; Zappella, Clemenza e Rauti alle spalle della punta Cernigoi. Arbitra Sfira della sezione di Pordenone.
Dopo 4’ di gioco il primo corner della gara dell’Olbia: sugli sviluppi La Rosa colpisce in pieno il palo alla sinistra di Sorrentino, pallone spazzato via. Al 7’ arriva la prima occasione anche per il Pescara con Clemenza che carica il sinistro da fuori area, Ciocci para in due tempi.
Al 17’ La Rosa stappa di petto il pallone e fa partire un destro dal limite, pallone sul fondo di poco vicino alla destra di Sorrentino.
Al 22’ gol sublime dell’Olbia con La Rosa che calcia dai 25 metri, disattenzione di Sorrentino che viene battuto: 1-0. Al 29’ corner dalla sinistra per il Pescara: batte lungo Clemenza in area di rigore per Cancellotti che impatta male di testa, pallone sopra la porta. Al 32’ ancora Clemenza che calcia dal limite della distanza, pallone deviato dalla difesa per poi terminare tra le braccia di Ciocci.
Al 34’ l’Olbia va vicina al raddoppio: sugli sviluppi del corner, colpo di testa di Brignano, pallone sul fondo alla destra di Sorrentino. Al 39’ ci prova Pontisso dalla sinistra, in posizione regolare, calcia rasoterra ma Ciocci para. Al 41’ Cernigoi in area di rigore calcia sul secondo palo, pallone sopra la porta. Cinque minuti dopo Ciocci commette fallo su Rauti e viene ammonito dal direttore di gara, calcio di punizione battuto malissimo da Clemenza e su questa azione termina il primo tempo sull’1-0 per l’Olbia. 
La ripresa si apre con i padroni di casa vicina al raddoppio: Arboleda apre sulla destra per Udoh tutto solo contro Sorrentino calciando clamorosamente sopra la porta.
Al 56’ triplo cambio per il Pescara: dentro Nzita, D’Ursi e Ferrari per Veroli, Rauti e Cernigoi. Al 66’ De Risio calcia dalla distanza rasoterra, Ciocci para centralmente. Un minuto dopo Cancellotti commette fallo su Ragatzu dal limite dell’area di rigore, calcio di punizione a favore dell’Olbia: batte lo stesso Ragatzu con il tiro che finisce sopra la porta.
Al 74’ corner dalla sinistra per il Delfino: batte De Risio a cercare in area di rigore Illanes che impatta di testa, pallone vicino al primo palo. All’81’ Clemenza calcia dai 25 metri, Ciocci para e su questa azione termina la partita dell’attaccante per far posto a Memushaj. Due minuti dopo Ragatzu calcia al volo, pallone sopra la porta. All’85’ il Pescara pareggia: cross dalla destra DI Pontisso per il colpo di testa di Ferrari che deposita il palone all’incrocio del primo palo: 1-1.
Al 94’ il pescara passa in vantaggio con Frascatire che calcia da limite all’ongolino basso del primo palo: 1-2.

TABELLINO
OLBIA-PESCARA 1-2 
MARCATORI: 22’ La Rosa (O), 85’ Ferrari, 94’ Frascatore (P)
OLBIA (3-4-1-2) Ciocci; Brignani, Pisano, Emerson; Arboleda (80’ Arboleda), La Rosa (71’ Giandonato), Chierico (71’ Ladinetti), Travaglini; Biancu (80’ Occhioni); Ragatzu, Udoh (86’Mancini); All. Canzi
PESCARA (4-2-3-1): Sorrentino; Cancellotti (70’ Frascatore), Illanes, Ingrosso, Veroli (56’ Nzita); De Risio, Pontisso; Zappella, Clemenza (81’ Memushaj), Rauti (56’ D’Ursi); Cernigoi (56’Ferrari); All. Auteri
AMMONITI: Pisano, Ciocci, Ladinetti, Raatzu (O); Veroli, Cancellotti (P)
ESPULSO: /
ARBITRO: Sfira della sezione di Pordenone

Commenti

Abruzzo & Giro d’Italia, una lunga storia d’amore tutta rosa: Merckx, Pantani, Bernal e poi...
Matteassi: "Siamo stati cinici. Abbiamo vinto e siamo tutti contenti"