Prima squadra

Zauri: “Ai ragazzi non posso dire nulla. Sul mio futuro...”

Così il tecnico

12.05.2022 23:18

A CURA DI RICCARDO CAMPLONE - Le parole di mister Zauri a Rete8: “Purtroppo quando perdi c’è poco da salvare. Abbiamo fatto un primo tempo abbastanza ordinato, gli episodi - uno per parte - fanno la differenza. Nel secondo tempo siamo ripartiti in maniera inspiegabile, mi assumo le responsabilità e ai ragazzi non posso dire nulla sotto l’aspetto dell’impegno. Abbiamo difficoltà oggettive. Ovviamente le partite nascono sugli episodi, è chiaro che nel primo tempo a reti bianche poteva essere un piccolo vantaggio per poi rientrare in altro modo. Ferrari e Clemenza fuori? Sono dura ragazzi che hanno dato tutto e non erano nelle migliori condizioni fisiche. Un giudizio alla mia esperienza? Non me lo do ma ce l’ho messo tutta, si può fare meglio. Questa quadra ha caratteristiche precise ed i tanti gol presi sono nati da palle inattive, dove si può migliorare. Restare? Mi auguro di rimanere, ovviamente è prematuro parlarne. Troppo facile parlare di assenti, faccio i complimenti ai ragazzi perché hanno messo l’anima. Questa partita l’abbiamo partita sull’equilibrio. Come posso non avere entusiasmo a casa mia? Partendo dall’inizio potrei incidere. Io faccio il mio lavoro con il massimo dell’impegno così come hanno fatto i ragazzi. Mi auguro di rimanere per poter vincere il campionato. Facile dire che dappertutto ci sono lacune, dire in maniera precisa dove non è carino.”

Commenti

Grandi vittorie e una retrocessione amara: il Pescara 1992-93
Ufficiale: Delle Monache all'Europeo Under 17