Prima squadra

Bisogna cambiare marcia (soprattutto) all'Adriatico...

Numeri bassi, non solo di spettatori, anche di punti fatti...

02.04.2022 00:01

In più articoli, consultabili in archivio, abbiamo posto l'accento sullo stato spettrale dello stadio Adriatico, che fa registrare numeri bassi e in picchiata. E il Covid c'entra solo in parte. Ma quello che una volta era un vero e proprio fortino, grazie al calore degli spalti in primis, è diventato non proprio un terreno di conquista per gli avversari, ma comunque uno stadio facilmente violabile. Nell'accidentato cammino del Pescara 2021-22, infatti, pesano tanto tantissimo i punti persi all’Adriatico, che hanno determinato almeno in parte il gap assai ampio col tandem di vertice. Sono infatti finora ben sette pareggi totalizzati, di cui 6 contro formazioni abbordabili (Vis Pesaro, Viterbese, Teramo, Lucchese, Carrarese e Pontedera che, tra andata e ritorno, ha strappato al Delfino 4 punti su 6). All’Adriatico 8 vittorie (contro Ancona M, Fermana, Olbia, Pistoiese, Montevarchi, Gubbio, Siena e Cesena). In trasferta, invece, sono stati finora 7 i successi (Carrarese, Montevarchi, Grosseto, Imolese, Viterbese, Vis Pesaro, Olbia), conditi da 6 pareggi (Gubbio, Entella, Siena, Ancona, Fermana, Teramo). Nel cammino dei biancazzurri a fare la differenza è il magro bottino di 12 punti in altrettante partite (appena due successi) tra la quinta e la sedicesima giornata dopo aver conquistato 10 punti nelle prime 4 gare. Complessivamente - tra casa e fuori casa, in girone d'andata o in quello di ritorno -  sono state 6 le sconfitte, contro Modena e Reggiana (andata e ritorno), Cesena e Pontedera.

D'ora in poi, soprattutto in vista dei playoff, anche dei possibili primissimi turnii se il Delfino non arrivasse terzo, sarà determinante cambiare marcia tra le mura amiche dello stadio Adriatico-Cornacchia. Sarà assolutamente dirimente vincere davanti al proprio pubblico. Ma prima c'è da completare il percorso di regular seasons, che avrà uno step importante domani in trasferta: nella giornata dello scontro diretto Cesena-Entella,  i biancazzurri saranno impegnati sul campo della Lucchese e dovranno vincere a tutti icosti per avvantaggiarsi su almeno una delle due rivali. Forse in caso di successo sarebbe più opportuno un pari, consentendo di guadagnare 2 punti su entrambe, ma tutto passa per una vittoria al Porta Elisa. In casa, però, la Lucchese ha battuto la Reggiana (1-0) e l’Entella (3-0), pareggiato con Modena (0-0) e Ancona (2-2) e perso solo col Cesena nella giornata inaugurale (1-2). Non sarà dunque semplicissimo tornare a casa con 3 punti in tasca….

 

Commenti

Abruzzo & Giro d’Italia, una lunga storia d’amore tutta rosa: Merckx, Pantani, Bernal e poi...
Mondiali 2022: quante probabilità ha l’Italia di volare in Qatar?