Prima squadra

Matteassi fa il punto sul mercato biancazzurro: "Ecco lo stato delle cose"

" Beretta e Gori solo suggestioni”

12.01.2022 00:01

Calciomercato, Pescara bloccato dalle mancate dismissioni? Al momento sembra questa la situazione. Ne ha parlato, ospite via zoom della trasmissione Solo Calcio su Rete8 Sport, condotta da Massimo Profeta, il d.s. Luca Matteassi: “Idee chiare ma mercato complicato. Per alcune uscite saranno decisivi gli ultimi giorni. Un errore non aver preso De Risio o un omologo in estate”, in sintesi il suo pensiero (l'innesto di De Risio è stato reso possibile dall'addio di Sanogo, quello di Minelli si concretizzerà una volta partito Frascatore). Borello del Crotone in entrata è un obiettivo sugli esterni, ma assai complicato. Il sogno è una prima punta importante, da innestare al fotofinish in caso di occasione propizia e posti liberi in lista. Ma su tutte le trattative, ecco le parole in tv del direttore:

“A Frascatore è interessato il Monopoli. Il Siena mi ha chiamato per Valdifiori. Il club toscano ha nello stesso ruolo Pezzella? È vero, ma ho letto che può andare alla Reggina. So che Galano non ha trovato l’accordo con l’Ascoli. In attacco, sono altresì in uscita, Marilungo e Bocic. Se ci riusciamo, vorrei portare un esterno mancino. Per me De Marchi ha grandi qualità. Deve solo ritrovarsi. Se dovesse partire non andrà alla Lucchese ma in un club di C importante. Tra i pali puntiamo su Sorrentino. Uno tra Di Gennaro, che rientrerà dall’infortunio a fine mese, e Iacobucci saluterà. Sarà per noi una scelta difficile. Kabashi è un ottimo calciatore ma da Como non si muoverà. Beretta e Gori solo suggestioni”.

Commenti

Alla scoperta della pescarese Gaia Realini, astro nascente del ciclismo
Mercato, resta il problema dismissioni. Il punto in uscita e in entrata