Prima squadra

Matteassi: "Piacciono Battistella, Aloi e De Risio. Poi..."

A Il Centro il ds inizia a fare la lista della spesa...

26.12.2021 00:02

E ora è solo tempo di mercato, almeno fino a quando non ricomincerà il campionato (8 gennaio in casa con la Carrarese). I maggiori sforzi della società sono mirati alle dismissioni dalle quali discenderanno i tentativi in entrata, con un occhio particolare a rinforzare con due uomini un reparto numericamente corto come il centrocampo (un giocatore esperto e un under ma con esperienza già maturata in C sono gli obiettivi). Ma, come detto, prima però occorrerà concretizzare le uscite. Chi può partire? Frascatore, Sanogo, Rizzo, Valdifiori, Marilungo, Nzita, Bocic e Galano non rientrano nei piani di Auteri. Per Nzita però il discorso è leggermente differente per età e peso sul bilancio. E in entrata torna in primo piano il nome di De Risio del Bari: il giocatore di Vasto vorrebbe giocare con più continuità ed è il preferito di Auteri. L’ostacolo è l’ingaggio, la durata del contratto e la volontà effettiva del Bari di privarsi del calciatore (i Galletti non faranno le barricate, ma non regaleranno il mediano). Tra i direttori sportivi Polito e Matteassi il rapporto è ottimo e l’operazione si potrebbe fare. Un nome nuovo sul taccuino della dirigenza è quello di Thomas Battistella della Carrarese, prossimo avversario del Pescara (l’8 gennaio all’Adriatico). 

A Il Centro Luca Matteassi non si sbilancia sul mercato ma le linee guida sono confermate. e le indica al quotidiano proprio il ds. Arriverà un giocatore per reparto? «Non so se sarà così o se ne arriveranno due a centrocampo. Io dico che prima dobbiamo fare le uscite e se non dovessimo riuscirci mi siederò con il presidente perché servirebbero delle forzature. Non possiamo essere più di 24». Ma quale è la priorità? «Un centrocampista di categoria, al top fisicamente e con tanta gamba. Ma soprattutto che con Pompetti sappia giocare sotto palla». Tra i possibili partenti c’è De Marchi? «Le richieste per lui sono tantissime. Ma io non penso che si muova. Galano e Marilungo? La strada è delineata, i due sono in uscita». Memushaj e Ingrosso sono due giocatori di grosso spessore. Resteranno? «Assolutamente sì. Il nostro capitano credo e spero chiuda la carriera a Pescara mentre Gianmarco non si muoverà per nessun motivo». In entrata le piacciono De Risio, Aloi e Battistella. «Non parlo di nomi in entrata. De Risio sapete tutti che ha la stima del mister, Aloi è il capitano dell’Avellino e se dovesse liberarsi possiamo farci un pensiero mentre Battistella è un 2001 dell’Udinese che a Carrara sta giocando sempre. Non penso lo spostino ma mi piace molto». Una battuta sulla partita di Ancona. «Risultato giusto, potevamo anche vincere ma va bene così. Non era facile tornare sulla giusta strada dopo quello che ci era successo. Ora una settimana di riposo per i ragazzi e poi pensiamo alla Carrarese. Sorrentino? Problema muscolare, alla ripresa credo ci sarà ancora Iacobucci di cui siamo contentissimi».

Commenti

Video - L'addio di Leo Junior al calcio (a Pescara)
Iacobucci difende i pali del Pescara ed è subito decisivo: “Faccio solo il mio dovere”