Prima squadra

Manari a PS24: “Pescara, ti presento Colombo”

Alla scoperta del nuovo mister biancazzurro

21.06.2022 13:33

A CURA DI MATTEO SBORGIA - “Io e Alberto – dichiara Manari - abbiamo lavorato insieme alla Pro Patria nel 2013 -2014 e alla Reggiana nella stagione successiva. Lui allenava la prima squadra in entrambi i casi, io gli Allievi in Lombardia e la Berretti a Reggio Emilia”. Pensieri e parole del tecnico (prima) e ds (adesso), abruzzese doc, Giuseppe Manari, che a breve dovrebbe diventare il responsabile scouting per l’area centro – nord dell’Atalanta. Noi di Pescarasport24 abbiamo intervistato in ESCLUSIVA l’ex direttore sportivo del Novara, al fine di conoscere a 360° Alberto Colombo che a giorni sarà ufficializzato come nuovo allenatore degli adriatici. Prima di ogni aspetto tecnico e professionale, conta il lato umano. “Persona tranquillissima, per bene, molto rispettosa. Con lui – afferma - si può parlare, confrontarsi, stare insieme molto bene. Questa è la sua caratterista migliore sotto il profilo umano” 

Dal punto di vista tecnico e professionale che allenatore è Alberto Colombo? “Un organizzatore. E’ molto pignolo, maniacale della fase difensiva. Cura – sostiene – sempre le marcature nell’uno contro uno. I movimenti per lui sono fondamentali. La squadra attacca e difende insieme, gli attaccanti devono essere il primo scudo difensivo. Le sue compagini prendono pochissime reti. E’ un aziendalista convinto, non chiede giocatori di nome o blasone, ma preferisce disporre di calciatori ‘normali’ e affamati. Il suo calcio è molto pratico, semplice, essenziale. L’organizzazione di gioco è basilare, poi viene il singolo. La squadra prima di tutto” 

Può essere l’uomo giusto? “Si. E’ un lavoratore esemplare. Sarà interessante – precisa - vederlo all’opera al cospetto di una tifoseria calda e passionale com’è quella del Pescara”. Che cosa servirà ai biancazzurri quest’anno per risalire in cadetteria? “Pazienza prima di tutto. Poi anche calma, tranquillità, compattezza, coesione e alchimia tra tutte le componenti. Colombo deve essere lasciato lavorare. I campionati – conclude - si vincono a maggio”. C’è un collega che il mister stima particolarmente? “Si, De Zerbi”. In conclusione, qual è la prima cosa che farete quando Alberto Colombo sarà ufficialmente il nuovo allenatore dei dannunziani? “ Andremo a cena”

Commenti

Grandi vittorie e una retrocessione amara: il Pescara 1992-93
Nzita sta per tornare in Belgio: ecco dove giocherà