Prima squadra

Il sito dell'Uefa celebra Immobile e Insigne: "La coppia made in Pescara"

"Se venerdì è sembrato che Ciro Immobile e Lorenzo Insigne giocassero insieme da dieci anni, la verità è che è proprio così"

Redazione Ps24
15.06.2021 01:01

Anche il sito della UEFA celebra i trascorsi pescaresi di Ciro Immobile e Lorenzo Insigne, la coppia d'oro della Nazionale che sta dando l'assalto all'Europeo.

Ecco il pezzo integrale pubblicato su Uefa.com:

"Zdeněk Zeman venerdì sera sarà stato orgoglioso di vedere la partita dell'Italia giocata allo stadio Olimpico.

L'Italia è la patria adottiva dell'allenatore ceco, e nel 3-0 contro la Turchia che ha visto gli Azzurri segnare per la prima volta tre gol in una fase finale EURO, c'è sicuramente lo zampino del tecnico boemo. Dopo tutto, è stato Zeman che per primo ha lanciato la coppia Immobile-Insigne in attacco. Quindi se nella travolgente vittoria per 3-0 sulla Turchia è sembrato che i due giocassero insieme da dieci anni, la verità che è proprio così.

Immobile ha segnato 28 gol e Insigne 18 quando i due giovanissimi sono stati schierati in coppia da Zeman - considerato in Italia il guru del calcio offensivo - nella Serie B 2011/12 in un Pescara che schierava tra gli altri anche Marco Verratti. Nonostante le loro strade si siano separate a livello di club, Immobile e Insigne rimangono grandi amici, e stanno ancora ridendo e segnando insieme con la maglia dell'Italia.

“Difficile immaginare un inizio migliore", ha detto Immobile, 31 anni, a EURO2020.com dopo la vittoria sulla Turchia arrivata anche grazie a una sua rete e un assist per lo splendido gol a giro del compagno e amico Insigne. "Sono contento e felice del lavoro fatto da questo gruppo, dal mister e da tutto lo staff. Abbiamo lavorato duramente per essere al meglio per l'inizio di questa competizione".

Immobile ha segnato da distanza ravvicinata il secondo gol della serata dopo una parata di Uğurcan Çakır su un tiro di Leonardo Spinazzola. "Beh, il mio gol non è frutto di una vera e propria preparazione. Questo innato senso del gol che mi fa trovare al posto giusto nel momento giusto, lo devo a mia madre. Sono molto felice anche per il gol di Lorenzo, perché è stato il risultato di un bellissimo movimento di squadra".

 

 

00:00 of 01:03Volume 0%

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Spinazzola: 'Tutto è perfetto'

In effetti è sembrato di vedere una manovra di rugby con la palla mossa in orizzontale da destra a sinistra fino alla conclusione letale di Insigne: Domenico Berardi per Nicolò Barella per Immobile che la passa a Insigne, che con un tiro a giro mette il pallone sul palo più lontano dove non arriva Uğurcan.Immobile ha segnato 28 gol e Insigne 18 quando i due giovanissimi sono stati schierati in coppia da Zeman - considerato in Italia il guru del calcio offensivo - nella Serie B 2011/12 in un Pescara che schierava tra gli altri anche Marco Verratti. Nonostante le loro strade si siano separate a livello di club, Immobile e Insigne rimangono grandi amici, e stanno ancora ridendo e segnando insieme con la maglia dell'Italia.

“Difficile immaginare un inizio migliore", ha detto Immobile, 31 anni, a EURO2020.com dopo la vittoria sulla Turchia arrivata anche grazie a una sua rete e un assist per lo splendido gol a giro del compagno e amico Insigne. "Sono contento e felice del lavoro fatto da questo gruppo, dal mister e da tutto lo staff. Abbiamo lavorato duramente per essere al meglio per l'inizio di questa competizione".

Immobile ha segnato da distanza ravvicinata il secondo gol della serata dopo una parata di Uğurcan Çakır su un tiro di Leonardo Spinazzola. "Beh, il mio gol non è frutto di una vera e propria preparazione. Questo innato senso del gol che mi fa trovare al posto giusto nel momento giusto, lo devo a mia madre. Sono molto felice anche per il gol di Lorenzo, perché è stato il risultato di un bellissimo movimento di squadra".

In effetti è sembrato di vedere una manovra di rugby con la palla mossa in orizzontale da destra a sinistra fino alla conclusione letale di Insigne: Domenico Berardi per Nicolò Barella per Immobile che la passa a Insigne, che con un tiro a giro mette il pallone sul palo più lontano dove non arriva Uğurcan.

"È stato molto emozionante giocare in casa davanti ai nostri tifosi. Siamo partiti lentamente ma siamo riusciti a ingranare e segnare tre gol nel secondo tempo", ha detto il 30enne Insigne - un anno più giovane di Immobile. "[Roberto] Mancini ci ha detto di rimanere calmi, di non farci condizionare dagli episodi perché queste cose succedono e ci ha esortato a rimanere concentrati sulla partita. È quello che abbiamo fatto e abbiamo raggiunto il nostro obiettivo".

"La nostra forza è il gruppo. L'allenatore ha creato una grande squadra dove non ci sono titolari e tutti sono al servizio della squadra", ha continuato Insigne. Le risate sono un elemento molto ricorrente nel ritiro degli Azzurri a Coverciano - con il classico umorismo napoletano di Insigne e Immobile che ha contagiato tutti.

Oltre a divertirsi, l'Italia sta anche facendo il suo dovere in campo. Gli Azzurri hanno vinto le ultime nove partite segnando 28 reti senza subirne nemmeno una. La striscia di imbattibilità adesso è salita a 28 partite, e quando Immobile ha segnato i sui 14 gol in azzurro, la nazionale ha sempre vinto (V12 P0 S0). Quindi se i 'ragazzi terribili' del Pescara mantengono questo stato di forma, Mancini dovrà offrire da bere a Zeman.

Commenti

Mercato giocatori: inizia il valzer tra interessamenti e ipotesi di cessione
Il Centro: "Frenata Auteri, rispunta Grassadonia"