Prima squadra

Pescara-Entella 0-0, le pagelle dei biancazzurri

Il Delfino domina ma non sfonda

18.02.2022 08:57

Un assedio quasi totale, ma sterile. Niente da fare per il Delfino contro l'Entella, nonostante una buona partita disputata. Resta l'handicap negli scontri diretti: 0 vittorie se non quella ad inizio torneo (era la prima partita del campionato) contro l'Ancona

Sorrentino 6,5 Un solo intervento, ma determinante e di grandissimo livello. Per il resto ordinaria amministrazione o quasi, con un paio di uscite nel traffico da corner da rimarcare

Veroli 6 Resta bloccato nella sua zona di competenza, un po' per ordini di scuderia un po' per caratteristiche. Fa il suo, assicurando adeguata protezione a Rauti

Drudi 6,5 Comanda la difesa con piglio autoritario e svetta nei duelli aerei. Per i suoi dirimpettai ci sono solo le briciole

Ingrosso 6 Qualche sbavatura veniale in una partita senza macchie evidenti. 

Diambo 5,5 Fatica a trovare la posizione, ma sacrificio ed impegno non mancano. Non ha piedi educatissimi ma cerca di darsi da fare tra le linee e in fase di interdizione (62’ De Risio 6 Non entra male, ma qualche pallone lo sbaglia) 

Pompetti 6,5 Si conferma il faro del Pescara. Non sempre fa la scelta giusta, ma col suo mancino dispensa idee e sventagliate. Può e deve crescere ancora. Di certo, se il Pescara restasse in B non lo vedremo più in biancazzurro 

Pontisso 6,5 Ordinato, solido, preciso e puntuale. Centra un palo con uno shot terrificante di prima intenzione che avrebbe meritato miglior fortuna.  Poi finisce la benzina e chiede il cambio. Sarà importante la sua presenza (79’Frascatore s.v. Entra e con lui si cambia ancora modulo)

Zappella 6 Corre su e giù per la fascia senza soluzione di continuità ma non sempre è lucido nelle scelte e concreto nelle soluzioni adottate (84’Cancellotti s.v. Gli scampoli finali di gara per lui)

Clemenza 6,5 Sempre pericoloso. Nel nuovo modulo sembra trovarsi più a suo agio che non da esterno, atipico ma sempre relegato sulla corsia. Dà sfoggio delle sue capacità balistiche, ma senza eccessiva fortuna 

Ferrari 5,5 Non una grande serata. Corre, lotta e fa a sportellate ma non lascia il segno. D'altro canto, non può fare 1 gol a partita…. (84’ D’Ursi s.v. Ha sulla testa la palla della possibile vittoria, la indirizza verso la porta ligure ma non in modo letale)

Rauti 6,5 Nel primo tempo imprendibile, o quasi. E' sempre pericoloso e corre come un forsennato, dimostrando di essere uno dei biancazzurri più in forma. si sacrifica in un ruolo non suo, ma nel quale può migliorare. Cala alla distanza, inevitabilmente, fino a spengersi (79’ Cernigoi s.v. Non lascia alcun segno)

Auteri 6+ Cambia ancora una volta modulo e interpreti all'inizio e il Pescara risponde bene, dominando l'Entella. Ai suoi ragazzi manca solo il gol, che avrebbero meritato ampiamente. Nel finale con la solita girandola di cambi cambia assetto più volte, tentandole tutte. Ma questa, che deve essere una risorsa, troppo spesso è sinonimo invece di confusione

Commenti

Abruzzo & Giro d’Italia, una lunga storia d’amore tutta rosa: Merckx, Pantani, Bernal e poi...
Designato l’arbitro di Fermana-Pescara