Prima squadra

Un (altro) allievo sfida il maestro Zeman (che non può sbagliare)

Le premesse di Pescara - Pro Vercelli

18.11.2017 00:55

Dopo Stroppa e altri giovani tecnici, che pur non essendo stati alle dipendenze di ZZ considerano il boemo una istituzione del calcio, un altro allievo sfida il maestro. Stavolta tocca a Gianluca Grassadonia, oggi coach della Pro Vercelli, sfidare Zeman: il trainer piemontese è stato allenato dal boemo nel "Foggia dei miracoli” in serie A dal luglio 1992 al novembre 1993 ed oggi se lo ritrova di fronte, da collega, nella sfida che i suoi ragazzi disputeranno alle ore 15 allo stadio Adriatico - Cornacchia.

Il maestro, però, non può fare sconti. 1 punto in 4 partite è lo score del suo Pescara che cerca un successo per rientrare nella lotta per i playoff e scacciare i venti di crisi che spirano forte sul club. Sebastiani ha ribadito la fiducia al suo allenatore, ma di certo serve con urgenza una decisa rotta di inversione per risultati e prestazioni. E' vietato fallire, insomma, in casa Pescara

Di contro ci sarà però una Pro Vercelli che cerca il tris dopo il successo nel derby e quello con l’Empoli. E' una squadra in piena forma, ma Grassadonia sarà senza gli squalificati Mammarella e Vives, ovvero due perni imprescindibili del suo undici-base. Tutto più semplice, quindi, per i biancazzurri? Non è detto. I piemontesi venderanno cara la pelle. E certe pressioni possono essere deleterie per una squadra come quella di ZZ...

Commenti

Oggi sarebbe stato il compleanno di Borgonovo. Noi lo ricordiamo con una lettera di Roby Baggio
Tirapugni, coltello e martelletto in centro a Pescara: beccati giovani