Prima squadra

Mercato Pescara, Sebastiani fa nomi e cognomi

Le parole del presidente a Rete8

22.06.2019 10:52

Il mercato biancazzurro sta per entrare nel vivo. 10 arrivi e una ventina di cessioni (inclusi i rientri dai prestiti che non fanno parte del progetto Zauri) le indicazioni iniziali in casa Delfino di un mercato che dal 1 luglio vedrà le prime ufficializzazioni.

Intanto il presidente Daniele Sebastiani è tornato a parlare. E lo ha fatto ai microfoni di Rete8. Ecco le principali dichiarazioni rilasciate:

MERCATO - "In questo periodo si fanno tante chiacchiere. Ci sono tante idee e tante possibilità. Ciofani? Lo abbiamo cercato a gennaio e non è stato possibile prenderlo, se era incedibile in A credo sia uguale a maggior raggione in B. Tumminello? Rienta nell'elenco di giovani di grande prospettiva che guardiamo con molta attenzione. Lui esclude Scamacca? Vedremo. Kanoutè? Per struttura fisica e mezzi tecnici credo possa fare meglio in A che in B, al Parma interessa ed anche a gennaio era stato vicino. Prestito con obbligo di riscatto o diritto può essere la formula. Brugman? Ha tanti estimatori in A e tra le squadre importanti in B, se lui vorrà continuare la sua avventura con noi saremo felici. In caso contrario, se ci saranno le occasioni giuste, non lo legheremo. Perrotta? Il Bari vuole allestire una squadra importante per vincere il campionato, Perrotta in quella categoria può essere un valore aggiunto ma non ho ancora avuto offerte. Palmiero? Ha fatto un ottimo campionato a Cosenza e ha fatto la gavetta giusta, ha grandi qualità ma con Brugman davanti difficilmente verrebbe. In caso di partenza del capitano, ci penseremo sicuramente. Sottil? Sicuramente andrà in ritiro con la Fiorentina, se poi i tecnici viola decidessero di mandarlo in prestito verrebbe da noi. Marras? Ha richieste importante in B e C, abbiamo preso Di Grazia e valuteremo tutto. Campagnaro? Potrebbe restare in rosa, ma facendo anche altro con noi intanto. Ne parlerò con Hugo al suo rientro dall'Argentina. Abbiamo un rapporto ottimo. D'Orazio? Non ci abbiamo pensato, a sinistra abbiamo Elizalde, Del Grosso e Crecco che può giocare lì. 

PRIMAVERA -  "Scioglieremo le riserve tra qualche giorno, se dovessero rimanere in piedi taluni discorsi già fatti sarà un tecnico non abruzzese con trascorsi importanti da calciatore (Legrrottaglie? ndr)"

 

Commenti

Quando Pescara era una festa
L'ex Di Francesco nuovo allenatore della Sampdoria