Prima squadra

Vincere per non soffrire

Ore 21, spareggio salvezza a Venezia

13.07.2020 00:24

Un delicato spareggio salvezza da non fallire. Il Pescara è sbarcato il Laguna dove stasera alle ore 21 sfiderà il Venezia in una gara dove l'imperativo sarà non perdere. Vincere significherebbe fare un fondamentale passo in avanti verso la salvezza, pareggiare imporrebbe di continuare a soffrire ancora e di sperare contestualmente nei passi falsi delle concorrenti all'obiettivo

Pescara e Venezia sono sono appaiate a quota 40 punti insieme alla Cremonese, con una soila lunghezza di vantaggio sul quint’ultimo posto occupato dall’Ascoli che ospiterà l’Empoli.

Il Venezia di Dionisi, all'andata capace dirimontare due reti (con Aramu) al Delfino allora targato di Zauri, è anch'esso con l'acqua alla gola, ma è squadra più abituata a navigare nei bassifondi della graduatoria e, avendo sin da subito come obiettivo stagionale la salvezza, è in grado di reggere la pressione di una situazione complicata. Ma il Pescara lo sa fare? Lo scopriremo nelle ultime 5 gare di un campionato che la tifoseria sperava poter essere di ben altro tenore.

Stasera al Penzo tornerà Scognamiglio dopo la squadlifica e potrebbe dare il cambio a uno dei centrali visti all'opera contro il Perugia. Non sarà forse l'unico cambio, perchè con la sfida di venerdì al Frosinone in casa già all'orizzonte ci può essere un po' di turnover (scalpitano Del Grosso, Crecco e Kastanos ad esempio). 

In casa il Venezia ha incassato 8 sconfitte in 16 gare, con appena 14 punti conquistati (sono stati invece ben 26 lontano dal pubblico amico): è chiaro che il Penzo non è un fortino inespugnabile della veneta, che dalla ripresa del campionato 8 punti in 5 partite con un solo ko patito in casa con l’Empoli. Nell’ultimo turno è andato vicinissimo al successo sul campo del Benevento, dove ha pareggiato 1-1 (reti di Montalto e Sau) e palesato progressi confortanti. Sottil questo lo sa e, nonostante il pochissimo tempo a disposizione, ha di certo già predisposto le contromisure adatte.

"A priori non firmerei per il pari", ha detto il d.s. lagunare Fabio Lupo a Rete8. "Sarà determinante la condizione fisica. Da pescarese non avrei mai voluto che a 5 giornate dal termine ci fosse un incontro di questo genere con in palio dei punti importanti e sSorpreso dalla classifica dei biancazzurri che ritenevo in grado di centrare i playoff. Sottil? E' bravo perchè utilizza l’organico in funzione delle caratteristiche dei giocatori". Speriamo lo inizi a dimostrare da stasera....

 

 

Commenti

Mercato: Kastanos resta in bilico
Venezia non è inespugnabile....