Prima squadra

Il Pescara si salva se… tutte le possibili combinazioni

Analizziamo cosa potrebbe accadere in questi ultimi 90 minuti del campionato

29.07.2020 00:23

ARTICOLO A CURA DI RICCARDO CAMPLONE-

Saranno 90 minuti di adrenalina pura quelle che ci aspetteranno venerdì per l’ultimo atto di una stagione travagliata. Con una faticosa vittoria contro il Livorno, il Pescara ha ancora a disposizione la partita contro il Chievo per portare a casa la salvezza, anche in virtù dei risultati di lunedì sera che hanno favorito i biancazzurri, vedi la vittoria all’ultimo minuto del Trapani sul Perugia e la vittoria della Cremonese al Menti contro la Juve-Stabia.

Ma quali risultati servirebbero al Pescara per salvarsi? Analizziamo cosa potrebbe succedere.

Per aggiudicarsi aritmeticamente la salvezza il Pescara dovrà vincere al Bentegodi contro il Chievo, ancora in corsa per i play-off e per il miglior piazzamento in classifica.

I biancazzurri però dovranno guardare anche i risultati che arriveranno dagli altri campi, qualora non riuscisse il blitz in Veneto: in caso di pareggio sarà lo stesso salvezza del Delfino se il Perugia perde a Venezia;

Altra ipotesi: in caso di pari biancazzurro e del Perugia e di vittoria del Cosenza in casa con la Juve Stabia. In tal caso, Pescara, Perugia e Cosenza sarebbero appaiati a quota 46 e in virtù della classifica avulsa  Delfino salvo (Pescara 7, Perugia 5, Cosenza 4) con Perugia e Cosenza ai playout. Con la sconfitta interna dell'Ascoli, il Pescara con un punto sarebbe salvo.

Negli scontri diretti biancazzurri in vantaggio con Ascoli, Cosenza e Juve Stabia ma in svantaggio col Perugia e col Trapani 

Certamente si disputeranno i play-out, perché la classifica è molto corta e non c’è il distacco di 5 punti. Il Cosenza, uscito vittorioso per 1-5 da Empoli, è pienamente rientrato in corsa per non retrocedere direttamente e venerdì ci sarà lo scontro diretto tra i calabresi e la Juve-Stabia, che con la sconfitta di lunedì sera in casa contro la Cremonese, si è ritrovata al terz'ultimo posto con 41 punti.

Anche il Trapani non molla ed è in corsa per lo spareggio-salvezza. Molto del futuro dei siciliani dipenderà dal Collegio di Garanzia del Coni, che dovrà decidere se ridare uno, due punti oppure nulla.

Il Pescara, per non guardare i risultati altrui e le possibili combinazioni, dovrà portare a casa questi 3 punti per non avere nessun tipo di dubbio e concludere una stagione non solo travagliata a causa della pandemia dovuta dal Covid-19, ma anche sportivamente perché quest’anno sono stati commessi troppi errori, così come ha dichiarato lo stesso Sebastiani nel post-gara.

RICAPITOLANDO, IL PESCARA SI SALVA SE:

- batte il Chievo

- pareggia e il Perugia perde

- pareggia, il Cosenza vince e il Perugia pareggia o perde,

- pareggia e l'Ascoli perde

Sottil non potrà portare a Verona Bocic causa squalifica, Balzano e Pucciarelli invece si sono infortunati e sono usciti lunedì sera anzitempo dal rettangolo di gioco. Il tecnico piemontese, come ha dichiarato in conferenza, valuterà l’ex attaccante del Chievo per provare a portarlo almeno in panchina e poi subentrare a gara in corso. Tornerà dopo 3 turni di squalifica Christian Galano.

 

Commenti

Orecchio alla radiolina, calcolatrice alla mano...
Qui Verona. Aglietti e il suo Chievo non possono fare sconti