Prima squadra

La notte dei verdetti. Sarà festa o incubo?

Il Pescara per gioire certamente deve sbancare il Bentegodi

31.07.2020 00:24

Una vittoria mai come stasera fa tutta la differenza del mondo. Sbancare il Bentegodi e condannare il Chievo al ko significherebbe salvezza aritmeticamente per il Pescara, passato in 3 mesi dalle aspirazioni playoff ad una spirale nera che staserà darà il suo ineluttabile verdetto. La speranza è di dover evitare l'appendice dei playout, doppia partita insidiosissima dove saranno anche i più piccoli dettagli a fare la differenza. Esattamente come stasera, perchè il popolo biancazzurro non vuole nemmeno prendere in considerazione l'ipotesi di dover prolugare la propria travagliatissima stagione per evitare di finire nell'Inferno chiamato Serie C. 

Una vittoria manderebbe tutti in vacanza per un po': garantirebbe la salvezza senza aspettare notizie dagli altri campi, ma il Chievo non può regalare nulla. Al team di casa non basta il pareggio per conquistare l’accesso matematio ai playoff. Potrebbe entrare nella griglia anche non battendo il Pescara, ma dovrebbe attendere i risultati dei match Frosinone-Pisa, Salernitana-Spezia e Livorno-Empoli e apire i calcoli della classifica avulsa. Una situazione analoga a quella del Pescara, che potrebbe ottenere la salvezza anche tornando dal Bentegodi con un punto grazie ad alcune combinazioni legate agli scontri diretti. Quali? Essenzialmente 3: se il Perugia perdesse a Venezia, se gli umbri pareggiassero e il Cosenza vincesse con la Juve Stabia o se l’Ascoli perdesse in casa con il Benevento.

Fare bottino pieno sarà obiettivo per due, quindi, al Bentegodi. Per la partita dell'anno, Mister Sottil ritrova Galano dopo la maxi squalifica e lo getterà nella mischia sperando di trovare nel Robben di Puglia l'uomo salvezza. La sua classe, la sua imprevedibilità e la sua rapidità potrebbe mettere in seria difficoltà una difesa come quella scaligera, che non appare velocissima nei suoi interpreti. Il Pescara degli ultimi tempi non sembra in grado di poter compiere l'impresa, ma il calcio è strano e in 90 minuti di fuoco può accaderedavvero di tutto. L'appuntamento è alle ore 21: al triplice sogno il Delfino sarà dentro un sogno o un incubo?

Commenti

A Pescara Italia-Norvegia per Euro 2022
Tutto in una notte